Incendio a casa dell’attore della serie “Suburra”, palazzo evacuato

L'appartamento è di proprietà di Marcello Cesena, interprete di 'Sensualità a corte' nel programma "Mai dire gol"
incendio casa

Un incendio scoppiato a Genova, nel pomeriggio del nove maggio, in un appartamento di proprietà dell’attore comico e regista Marcello Cesena, e affittato a un altro attore, Aleph Gianluca Viola, che è stato Teo in ‘Suburra la serie‘, ha impegnato per ore i vigili del fuoco e costretto gli altri abitanti dello stabile a lasciare per il momento le loro abitazioni.

Il proprietario di casa è il noto interprete del programma “Mai dire gol”

Il proprietario di casa è il noto interprete del programma “Mai dire gol”

Il rogo nell’appartamento di proprietà di Cesena, noto per la gag ‘Sensualità a corte’ dove interpretava la parte di Jean Claude nella trasmissione Mai dire gol, è scoppiato per cause in via di accertamento mentre era vuoto. Situato in via Maddalena, pieno centro storico, poco distante da Palazzo Tursi, sede del Comune, è abitato da Aleph Gianluca Viola, che ha preso parte anche a ‘Non uccidere’ e ‘Doc – Nelle tue mani‘, con i due figli e la compagna Deniz Özdoğan, attrice anche lei. Fortunatamente, nessuno è rimasto ferito. Sono quindici in tutto le persone che non potranno fare rientro nelle loro abitazioni fino al completamento delle indagini sulla stabilità del palazzo come ha confermarlo l’assessore alla protezione civile Sergio Gambino. Tredici hanno trovato posto da amici e parenti mentre altri due potrebbero trovare ospitalità in strutture messe a disposizione del comune. In un primo momento le fiamme sono state domate ma secondo quanto appreso è ripartito un focolaio. Il rogo si è propagato ad altri due appartamenti e al tetto.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Interrogatorio di garanzia davanti al gip di Vibo. Ha risposto a tutte le domande l’ex direttrice amministrativa Valentina Amaddeo. Prodotta una memoria difensiva
L'ordinanza sulla sicurezza dei bagnanti comprende i Comuni da Simeri Crichi a Monasterace fino alla foce del torrente Assi
Ne dà notizia in una nota l'ateneo, spiegando che le circostanze della morte dell'avvocato e giurista "sono in corso di accertamento"
Del caso si sta occupando la Squadra Mobile. Sul luogo dell'agguato la polizia scientifica ha recuperato ben 5 bossoli
Sul posto oltre 15 unità dei vigili del fuoco che hanno lavorato per oltre un'ora nello spegnimento delle fiamme. Al via le operazioni per risalire alle cause del rogo
Sarà attivo il servizio sostitutivo via bus ma non si escludono disagi dal momento che l'intervento avviene nel periodo estivo
Avrebbero causato danni per circa mezzo milione di euro tra furto di energia elettrica e danneggiamenti ai contatori Enel
Secondo le ipotesi accusatorie avrebbero falsamente dichiarato un reddito inferiore rispetto alal soglia minima richiesta per legge
garbino
Ci sono anche due avvocati coinvolti nell'inchiesta della Dda di Catanzaro, nome in codice Garbino
Le armi vendute alle più importanti cosche calabresi, dai Giampà di Lamezia, agli Arena di Isola, ai Mancuso di Limbadi
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved