Incendio in una scuola di musica ad Alessandria, muore un’insegnante di violino

Ancora in fase di accertamento le cause che hanno scatenato le fiamme, propagatesi fino al tetto
incendio cosenza

Sono ancora in corso le operazioni di bonifica del palazzo di via Arnaldo da Brescia, ad Alessandria, dove questa mattina una donna è morta nell’incendio dei locali adibiti a scuola di musica. La vittima è la 55enne Monica Prendin, violinista e presidente della “Tamburvoice music studio & school” che ha sede dove si è sviluppato il rogo. Ancora in fase di accertamento le cause che hanno scatenato le fiamme, propagatesi fino al tetto. Solo il tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha evitato che si estendessero alle abitazioni vicine. “Ne avremo per tutta la giornata. Stiamo cercando di accertare le cause esatte e la precisa dinamica dell’incendio – dice l’ingegner Riccardo Briante, vicecomandante dei vigili del fuoco di Alessandria – Dovremo inoltre stabilire quale sia il collegamento logico tra le fiamme nei locali e il crollo del tetto”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Glà il primo di gennaio 2023 in Calabria mancavano 24 pediatri di libera scelta, carenza che si prevede in aumento entro il 2026
Nel mirino della Procura di Vibo l'ex direttore artistico Gilberto Floriani, il suo "braccio operativo" Valentina Amaddeo e tre dei suoi cinque figli. Ecco le accuse
Il veliero è stato intercettato da una motovedetta della Guardia costiera di Crotone a poche miglia dalla spiaggia di Marina di Strongoli
Il magistrato in aula al termine della requisitoria aveva invocato la condanna a 4 anni di reclusione
Nelle motivazioni della sentenza la stima incondizionata del boss di Zungri per l'avvocato "truffaldino e imbroglione"
rinascita scott
Nelle motivazioni della sentenza di "Rinascita Scott", la strategia della pacificazione imposta dal boss per ottenere il consenso della popolazione e l’assoggettamento spontaneo degli imprenditori
"Due risultati in un colpo solo: l’abbellimento di quel tratto di lungomare e la sua messa in sicurezza per la stagione estiva"
Le precisazioni della Cittadella dopo la bufera giudiziaria che ha portato a due arresti: "Non è un ente regionale"
Il collegio di Vibo spiega la condanna a 5 anni e 6 mesi per il militare accusato di favoreggiamento aggravato dalle modalita mafiose
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved