Calabria7

Inchiesta appalti, Manno: notizie fanno letteralmente rabbrividire

“Le terribili notizie di oggi, che riguardano presunti ma notevoli reati commessi da altissime personalità politiche, dirigenziali ed altro, fanno letteralmente rabbrividire”.
Lo scrive in una nota Grazioso Manno, presidente del consorzio di bonifica Ionio Catanzarese.
“Conoscendo la serietà della Procura della Repubblica di Catanzaro, diretta da una persona irreprensibile come il Dott. Nicola Gratteri, accuse così pesanti evidentemente sono suffragate da prove certe ed inoppugnabili: non può essere diversamente, visti i personaggi di altissimo livello coinvolti.
Io sono garantista per natura ma, di fronte ad accuse così precise, ritengo che l’unica via siano le immediate dimissioni dei soggetti coinvolti. Mai nella mia vita mi sono espresso in questi termini: oggi lo faccio. Se gli interessati non hanno nulla da nascondere, devono, possono, direi sono obbligati a difendersi da semplici cittadini, lasciando immediatamente le cariche che occupano, a tutti i livelli.
È venuto il momento di fare chiarezza, una volta per tutte, in questa Regione dove il malaffare, la corruzione, la ndrangheta, la massoneria deviata, gli illeciti arricchimenti, la presuntuosa ed arrogante burocrazia, le imprese colluse ed altro ancora, LA FANNO DA PADRONE, a scapito della povera gente, dei disoccupati, dei tantissimi giovani che ogni anno vanno via per trovare lavoro.
È ora di ribellarsi contro i soliti noti, i soliti nomi, i soliti giochetti della politica politicante, contro il malaffare.
ORA O MAI PIÙ: dipende da NOI tutti cambiare la Calabria, rinnovando la classe politica, rimuovendo i burocrati collusi”.
© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Amc, approvato il bilancio di esercizio 2018

manfredi

Emergenza Covid, nasce il “Fondo Calabria competitiva”: 40 milioni per le pmi

bruno mirante

Assemblea PD, in Calabria quattro liste a sostegno dei candidati

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content