Inchiesta procura sulla regolarità degli impianti autovelox su statale 106

Mirto Crosia

La procura della Repubblica di Castrovillari (foto), in provincia di Cosenza, ha aperto un’inchiesta sulla regolarità degli impianti autovelox installati nei territori di diversi Comuni dell’alto Jonio cosentino, lungo la strada statale 106.

Lo apprende l’AGI. “Temiamo che questi impianti siano stati montati non proprio per la sicurezza, ma piuttosto per fare cassa” dice il procuratore capo Eugenio Facciolla, interpellato al riguardo.

Lo apprende l’AGI. “Temiamo che questi impianti siano stati montati non proprio per la sicurezza, ma piuttosto per fare cassa” dice il procuratore capo Eugenio Facciolla, interpellato al riguardo.

“L’indagine – conferma il magistrato – e’ in corso, stiamo verificando l’appropriatezza tecnica, la conformità e anche il posizionamento degli impianti e naturalmente anche tutto ciò che porta, appunto, il denaro alle casse dei Comuni interessati”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La cardiologia e la cardiochirurgia calabrese per volare come una “Ferrari” hanno bisogno di nuove strutture, un maggiore numero di medici e posti letto
L'Intervista
Alla tre giorni medico-scientifica dal tema "Cuore e dintorni" il top della cardiologia calabrese e italiana
Si tratta di uno sciame sismico che dovrebbe esaurirsi in pochi giorni, con fenomeni per lo più non percepibili alla popolazione
Il vicepremier e segretario di Forza Italia:"Il voto dato al nostro partito è l'unico utile, perché andrà al Partito popolare europeo
Forti aumenti di prezzi e tariffe in tutto il comparto turistico e dei trasporti, con un aggravio di spesa da 780 milioni di euro
L'indagato, destinatario di una misura cautela in carcere, ha anche opposto resistenza agli agenti giunti sul posto per soccorrere la donna
Due persone tratti in salvo grazie all'intervento dei pompieri che con un'autoscala sono riusciti a liberarle facendole uscire dal balcone
Artifizi e raggiri nell'esecuzione dei contratti, rappresentando ai Comuni dati non corrispondenti al vero sulla raccolta dei rifiuti
L’associazione catanzarese Cam Gaia: “A fianco delle vittime… non siete sole. Abbiamo mezzi e strumenti per tutelarvi” 
L'uomo si è reso protagonista di numerosi atti vandalici e anche di una serie di aggressioni nei confronti di alcuni cittadini
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved