Calabria7

Inchiesta sul clan dei Piscopisani, il Riesame scarcera Nicola Barba

ndrangheta impresa

 

“Quale difensore di fiducia, l’avvocato Diego Brancia, unitamente all’Avv.ssa Letteria Porfida del Foro di Vibo Valentia, comunica l’intervenuto annullamento della misura della custodia cautelare in carcere nei riguardi di Nicola Barba, attinto da ordinanza del GIP di Catanzaro (Dott.ssa Tedesco, sin dal 9.04.2019).

La contestazione ravvisava elementi di gravità indiziaria raccordati alle dichiarazioni rese da Maduli Domenico, Falduto Maria Grazia, Mantella Andrea e Moscato Raffaele e secondo la progettazione del GIP, quanto riferito nel 2017 dalla persona offesa Maduli e dalla sua compagna trovavano pieno riscontro nel propalato dei Collaboratori di Giustizia.

La condotta ascritta a Barba Nicola coincideva con la “costrizione” esercitata – in forza della notoria caratura criminale di cui era provvisto e dei soggetti che “rappresentava” – nei riguardi dell’AD della Pubbliemme Maduli Domenico che corrispondeva allo stesso Barba la somma di 15.000,00 euro a titolo estorsivo.

Tale condotta risulta aggravata dal metodo e dalle modalità mafiose.

Prima di tali fatti si erano verificati una serie di episodi ai danni del Maduli, riferiti da Moscato Raffaele.

Le accurate indagini della Difesa (oltre agli atti di pregressi procedimenti a cura investigativa della DDA, compendio di allegazione difensiva) hanno dimostrato l’assoluta infondatezza delle dichiarazioni accusatorie di Maduli, AD di Pubbliemme, nei riguardi di Barba Nicola (ritenuto dai Collaboratori “socio” dello stesso imprenditore)”.

Il Tribunale di Catanzaro ha accolto il ricorso rimettendo in libertà Nicola Barba.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

‘Ndrangheta Reggio Calabria: sospesa dipendente comunale

Andrea Marino

Ai domiciliari per associazione mafiosa, incontra affiliati: arrestato

Mirko

‘Ndrangheta tra Catanzaro e il Crotonese, quattro condanne in Appello

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content