Incidente sull’A1, morta una 21enne calabrese: tornava a casa dopo il concorso dei carabinieri

La macchina è finita fuori strada dopo essersi ribaltata. L'ipotesi è che il padre, alla guida, abbia avuto un malore

È morta a 21 anni in un tragico incidente Giovanna Brancati, mentre viaggiava sull’autostrada A1 diretta in Calabria dopo essere partita da Roma. La ragazza ha perso la vita lo scorso sabato 25 novembre, mentre viaggiava in auto con il padre per tornare a casa, a Ravagnese in provincia di Reggio Calabria. L’uomo è rimasto ferito e si trova tutt’ora ricoverato, anche se da quanto si apprende non è in pericolo di vita.

Tornava a casa con il papà

Tornava a casa con il papà

La ragazza e il genitore viaggiavano nel tratto di autostrada compreso tra Frosinone e Ceprano, quando si è verificato lo schianto mortale. Secondo quanto ricostruito finora l’uomo al volante ha perso il controllo dell’auto, senza che altri mezzi fossero coinvolti, finendo per ribaltarsi sulla sede stradale e andando a sbattere contro il guardrail. L’impatto, violentissimo, non ha lasciato scampo alla 21enne. L’ipotesi al momento più accreditata sulla dinamica dell’incidente, è che il padre della vittima abbia avuto un malore.

Il sogno di entrare nell’Arma dei Carabinieri

Giovanna Brancati stava tornando da Roma a casa dopo aver sostenuto un concorso: aveva deciso di entrare nell’Arma dei Carabinieri. Tantissimi i messaggi di cordoglio e ricordo della ragazza, a cominciare dagli amici e gli ex compagni di scuola del Liceo Scienze Umane Tommaso Gulli, a cui era rimasta molto legata.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Gli atenei pubblici e il presidente della Regione insieme per offrire formazione di avanguardia e qualità, diritto allo studio a tutti, con i vantaggi economici non previsti dalle costose università private
L’ente bilaterale del turismo è un’associazione no profit che eroga servizi ai lavoratori e alle imprese aderenti allo stesso
Una circolare del ministero della Salute ha sollevato il problema rispetto a questa sostanza
Appuntamenti in favore delle famiglie e soprattutto dei più piccoli per trascorrere in serenità il fine settimana
Per lui non c'è stato nulla da fare. La Procura ha aperto un'inchiesta per ricostruire quanto accaduto
Nove tifosi della squadra rossoblù colpiti da Daspo, nei confronti di due indagati si ipotizza anche la rissa
Resta un disperso. Tre i feriti, due gravi, ma non in pericolo di vita
La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata entro le 12 del 2 marzo 2024
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved