Incidenti stradali, le maggiori criticità si registrano sulle statali 106 e 107

Tra le principali cause dei sinistri la violazione di norme comportamentali: eccesso di velocità, guida in stato di ebbrezza e sotto effetto di stupefacenti
Incidente statale 106

Si è riunito in Prefettura l’Osservatorio provinciale per il monitoraggio degli incidenti stradali, già istituito nell’ambito della Conferenza Provinciale Permanente e composto dai Rappresentanti dell’Anas, della Provincia, della Motorizzazione, dell’Aci e delle Forze dell’Ordine, con l’obiettivo principale del monitoraggio dei sinistri stradali e volto a misurare l’efficacia delle attività di contrasto adottate, alla luce della percentuale di incidentalità registrata nel territorio provinciale. Nel corso dell’incontro sono stati analizzati i dati statistici dei sinistri stradali rilevati lungo le arterie autostradali e le zone extraurbane, al fine di approfondire le cause e di adottare eventuali correttivi.

Le principali cause degli incidenti in provincia di Cosenza

Le principali cause degli incidenti in provincia di Cosenza

In particolare, si è proceduto a focalizzare l’attenzione sui tratti stradali nei quali si registrano maggiori criticità (tra cui, SS106, SS107) nonché sugli interventi, anche di carattere innovativo, sulla viabilità già eseguiti e programmati, con l’intervento degli enti proprietari delle strade affinché possano effettuare iniziative mirate all’innalzamento della sicurezza stradale. Dall’esame congiunto è emerso che la violazione di norme comportamentali, quali l’eccesso di velocità, la guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti rappresenta la causa prevalente degli incidenti stradali. Particolare rilievo è stato dato alla pianificazione di una strategia comune tesa ad intensificare l’attività di informazione e sensibilizzazione dell’utenza, in particolare dei giovani, per diffondere una “cultura della sicurezza”, elemento fondamentale per contrastare il fenomeno degli incidenti stradali. Al termine della riunione si è convenuto di assicurare un costante monitoraggio del fenomeno.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
"Cosenza capitale italiana del volontariato 2023 rappresenta un laboratorio di innovazione sociale per accendere i riflettori sulla Calabria positiva e solidale"
E' la prima volta che il montepremi viene vinto da una giocata effettuata online. Si tratta del secondo 6 del 2023
"Salvini sfoglia il suo libro dei sogni e prende in giro i calabresi. Nessun investimento significativo per le infrastrutture"
Tragedia di Cutro, alla presenza di Occhiuto premiati i volontari e le associazioni con la Pro Loco di Cropani che hanno aiutato i naufraghi
Il ministro delle Infrastrutture Salvini era in collegamento telefonico con gli "Stati generali del Mediterraneo” a Gizzeria
Nel cortile esterno della scuola è stato rinvenuto un involucro di carta contenente sostanza stupefacente tipo hashish
Ha perso il lavoro dopo una lezione durante la quale ha mostrato il David di Michelangelo, ritenuto ‘pornografico’ dai genitori degli alunni
"Sono io il vero colpevole. Devo lottare per Sabrina e Cosima, sono innocenti e ho paura che mia figlia la faccia finita per colpa mia"
La straziante lettera della sorella di Francesco Pio, il 18enne ucciso a Mergellina: “Ti hanno portato via senza un perché, una spiegazione”
"Avvio sbagliato delle procedure. Non possiamo perdere al Sud opportunità di infrastrutturazione strategiche, come quelle idriche"
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved