Calabria7

Incontro tra Fiorita e Aism, il sindaco firma la “Carta dei diritti delle persone con SM”

fiorita aism

La sclerosi multipla è una emergenza sociale. 130mila persone in Italia sono colpite da questa malattia cronica, imprevedibile e progressivamente invalidante che danneggia il sistema nervoso centrale. È la principale causa di disabilità tra i giovani e colpisce le donne con un rapporto di 3 a 1 rispetto agli uomini, laddove si registra una diagnosi ogni 3 ore con 3.600 nuovi casi l’anno.

Sono questi alcuni dei dati presenti nel “Barometro della SM 2025” consegnato nella giornata di ieri al sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, da parte di Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) insieme alla presenza di Angela Gaetano, Presidente Aism della Sezione di Catanzaro, nucleo operativo e baluardo logistico che – grazie all’attività di soci, volontari e professionisti – offre supporto, assistenza, attività di sensibilizzazione e di advocacy per le migliaia di persone che, in tutta la provincia di Catanzaro, sono affette da questa patologia.

L’incontro

Durante l’incontro – scrive l’Aism in una nota stampa – è stata sottoscritta e firmata dal sindaco Fiorita “La Carta dei diritti delle persone con Sclerosi Multipla”; inoltre sono state consegnate al Primo Cittadino del capoluogo i seguenti documenti: Barometro della Sclerosi Multipla e delle patologie correlate 2022; Agenda della Sclerosi Multipla e patologie correlate 2025.

Si tratta di due importanti documenti che, nello scorso 30 maggio, in occasione del “World MS Day” (Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla) sono stati depositati e illustrati da Aism Italia presso la Camera dei deputati in presenza delle alte dello Stato della Repubblica Italiana, definendo le priorità d’intervento per i prossimi anni. Nell’incontro avvenuto in quel di Catanzaro, Fiorita si è reso disponibile ad accogliere richieste, spunti, consigli, suggerimenti e direttive proposte da Aism Catanzaro, affinché le persone con sclerosi multipla possano vivere appieno la città, nonostante le ben note carenze strutturali, logistiche e architettoniche che da sempre affliggono il capoluogo; ma anche per riconoscere e tutelare i diritti dei pazienti che convivono con tale patologia.

Logiche di sostegno e riconoscimenti sociali

L’invito delle parti, Amministrazione Comunale e Aism Catanzaro, è quello di aprire un canale informativo e/o comunicativo tra i soggetti coinvolti, con il fine di migliorare logiche di sostegno, di supporto e di riconoscimenti civili e sociali. Un piccolo passo e una rilevante conquista che, seppur simbolici, si spera possano produrre risultati concreti.

“Per noi è motivo di vanto e orgoglio essere sempre costanti e presenti sul territorio – ha dichiarato Angela Gaetano, Presidente Aism Catanzaro – e ringraziamo per la sua disponibilità il Sindaco Fiorita, con il quale metteremo in atto una serie di accorgimenti e canali informativi/comunicativi per rendere la Città più vivibile e sostenibile dai malati di Sm, ma anche per portare avanti con il sostegno dell’Amministrazione Comunale di Catanzaro, le problematiche inerenti alle persone affette da Sclerosi Multipla”.

Dati nazionali

I dati nazionali indicano che la sclerosi multipla viene diagnosticata tra i 20 e i 40 anni nel pieno dell’età lavorativa. In circa il 3-5% di tutte le persone con sclerosi multipla l’insorgenza della malattia si verifica sotto i 16 anni di età (casi pediatrici). Tra costi diretti e indiretti si stima un costo totale annuo della malattia pari a circa 6 miliardi di euro.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Occhiuto: “Protocolli con medici e pediatri per incentivare i vaccini a domicilio e prime dosi” (VIDEO)

Alessandro De Padova

Chiaravalle Centrale, risultati per Centro di Volontariato Sociale

Matteo Brancati

Catanzaro tra riflessioni e contraddizioni, in libreria l’ultimo lavoro di Marcello Furriolo

Alessandro De Padova
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content