Calabria7

Inferno di fuoco a Catanzaro, la pineta di Siano divorata dalle fiamme: le immagini del disastro

La quiete dopo la tempesta? Non ancora. Il giorno dopo a Siano si fa la conta dei danni. L’incendio divampato nella pineta non è stato ancora completamente domato ma i segni del disastro sono già ben visibili. Il nero prevale sul verde e interi alberi d’alto fusto sono stati arsi e trasformati in cenere, ettari di macchia mediterranea divorati dal fuoco, il polmone verde di Catanzaro seriamente danneggiato. I vigili del fuoco, supportati dai mezzi aerei, stanno lavorando senza soluzione di continuità al fine di spegnere fiamme e roghi che con la complicità del vento hanno messo in pericolo le abitazioni limitrofe e, nel corso della nottata appena trascorsa persino il carcere.

La situazione è sotto controllo e l’allarme sembra rientrato. All’alba i Canadair sono tornati a sorvolare la zona per spegnere gli ultimi focolai nella speranza che l’asfissiante caldo di questi giorni conceda una pausa e le temperature schizzate oltre i 40 gradi tornino a un livello più accettabile. Se Siano piange e si lecca le ferite, gli altri quartieri a nord di Catanzaro non sono rimasti immuni dall’ondata infernale di incendi. La vegetazione che ricopriva le verdi colline a ridosso del quartiere Janò porta le cicatrici di quanto accaduto nelle ultimissime ore. Da Gaglano a Piterà si sono vissuti momenti davvero difficili per via di diversi roghi che hanno messo a dura prova i vigili del fuoco intervenuti sul posto. Anche qui ettari ed ettari di vegetazione andati in fumo.

LEGGI ANCHE | Pineta di Siano in fiamme, il giorno dopo tra sgomento e disperazione (FOTO)

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sbarchi fantasma in Calabria, l’emergenza non è solo la Sea Watch

Carmen Mirarchi

Corso Mazzini Catanzaro, partiti lavori nuovi arredi urbani

manfredi

Catanzaro, nel quartiere Lido la mostra di artisti contemporanei

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content