Calabria7

Ingegnere muore colpito da una cabina dell’impianto di Lorica, indagini in corso

impianto di risalita Lorica

Il direttore d’esercizio degli impianti di risalita è morto, a quanto si apprende, a causa di una caduta. Alessandro Marcelli (LEGGI QUI), sarebbe scivolato e avrebbe battuto la testa. Il fatto è avvenuto alla stazione di partenza degli impianti, durante dei controlli di routine. Inutili i soccorsi dei sanitari del 118. Sul posto i carabinieri, che hanno iniziato delle indagini per chiarire la dinamica di quanto accaduto. Gli impianti sono stati bloccati.

Addetti bloccati in due cabine

L’incidente è avvenuto prima dell’apertura al pubblico degli impianti di risalita. La vittima è stata colpita accidentalmente da una cabina ed è caduta a terra. I Vigili del Fuoco sono ancora impegnati nel recupero di sei addetti alla gestione dell’impianto, rimasti bloccati in due cabine, tra alcuni piloni, dopo che gli impianti di risalita sono stati fermati. Impegnato personale SAF (speleo alpino fluviale). La vittima, l’ingegner Alessandro Marcelli, 58 anni, era il direttore delle infrastrutture e patrimonio delle Ferrovie della Calabria ed aveva assunto anche l’incarico di direttore di esercizio degli impianti di risalita di Lorica e Camigliatello Silano.

LEGGI ANCHE | Autoferrotranvieri calabresi ricordano l’ingegnere morto a Lorica: “Grande umanità”

LEGGI ANCHE |Tragedia a Lorica, morto responsabile impianti sciistici. Sindacato Cisal: “Potenziare sicurezza”

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Si ribalta con trattore e resta intrappolato: un morto nel Cosentino

manfredi

Il cane “Chulingan” trova armi in una abitazione. Arrestato un trentasettenne nel Vibonese

bruno mirante

Rapinarono due prostitute a Lamezia, tre imputati dal carcere ai domiciliari

Maurizio Santoro
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content