Calabria7

Integrazione aziende ospedaliere di Catanzaro, 13 consiglieri comunali chiedono la modifica della legge regionale

ospedale pugliese di catanzaro

Un atto di indirizzo per impegnare il Sindaco Sergio Abramo, il Consiglio comunale, i Consiglieri regionali e i tutti i Parlamentari eletti nella circoscrizione, a chiedere al Commissario ad acta per la sanità calabrese, Guido Longo, di modificare la legge regionale sull’integrazione delle aziende ospedaliere disponendo l’incorporazione del Pugliese-Ciaccio nella Mater Domini. L’istanza è stata presentata dal primo firmatario Eugenio Riccio e sottoscritta dal Presidente dell’Assise comunale, Marco Polimeni, e dagli altri consiglieri Altomare, Angotti, Ciciarello, Costa, Manuela Costanzo, De Sarro, Gallo, Levato, Rosario Mancuso, Procopi e Talarico.

Soluzione già adottata in Italia

Il testo dell’atto di indirizzo recita così: “Da anni si susseguono i tentativi di redazione di una legge regionale che sancisca l’integrazione fra l’Azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio e l’Azienda ospedaliero-universitaria Mater Domini. L’integrazione è l’unica strada perseguibile per razionalizzare, potenziare e modernizzare il servizio sanitario pubblico del Capoluogo di Regione, nel quale sono attivi il più grande ospedale hub e l’unica Facoltà di Medicina della Calabria. L’integrazione deve nascere necessariamente, per evitare l’ennesima bocciatura da parte del Governo, tramite incorporazione dell’Azienda Pugliese-Ciaccio in quella Mater Domini. Questa rappresenta la soluzione utilizzata in tutte le altre regioni italiane, dove le aziende ospedaliere sono incorporate in quelle ospedaliero-universitarie. Solo e soltanto l’integrazione, con la contestuale creazione di un’azienda ospedaliero-universitaria unica da 730 posti letto, blinderebbe la Facoltà di Medicina dell’Università Magna Graecia e le sue importanti Scuole di Specializzazione mediche”. Nella missiva, si sottoscrive dunque l’impegno “a chiedere al Commissario per l’attuazione del Piano di rientro nella Sanità, che ha i poteri per farlo, di modificare l’apposita Legge regionale per istituire, finalmente, un’azienda unica tramite incorporazione”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Carceri, detenuto aggredisce guardia a Cosenza

Mirko

Terremoto, altra scossa nel mare calabrese

Mirko

Via le mascherine all’aperto, Italia da domani in zona bianca: preoccupa variante Delta

bruno mirante
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content