Fiorita su integrazione tra Pugliese e Mater Domini: “Riequilibrare la Commissione”

Il candidato sindaco: "È un passaggio fondamentale perché la Commissione, che oggi vede la sola presenza della facoltà di Medicina, ha dei compiti straordinari"
Nicola Fiorita

Tra i compiti del Presidente del Consiglio Regionale non c’è la bocciatura preventiva delle proposte di legge. Le proposte di legge le approva o le boccia il Consiglio regionale. Il presidente Mancuso ha evidentemente un’idea tutta sua delle istituzioni ed ha perso una buona occasione per migliorare la legge sull’integrazione delle Aziende ospedaliere che nella sua attuale stesura “autorizza” l’inglobamento a senso unico del Pugliese-Ciaccio da parte del Policlinico Universitario”. Lo dichiara il candidato a sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita.

“Noi non mettiamo in discussione l’integrazione – è scritto in una nota – che è un processo giusto e che potrà portare, se condotto con serietà, ad alzare la qualità dell’assistenza ai cittadini e della formazione dei futuri medici. La proposta di legge, che mi auguro venga approvata all’unanimità dal Consiglio regionale nonostante l’entrata a gamba tesa del presidente Mancuso, tende a riequilibrare i rapporti di forza, inserendo una rappresentanza del Pugliese-Ciaccio nella Commissione Paritetica Regione-Università che da qui a dicembre avrà il compito di disegnare la nuova Azienda unica. In più, la figura del sindaco pro tempore è da intendersi come garanzia, essendo egli la massima autorità sanitaria della Città”.

“Noi non mettiamo in discussione l’integrazione – è scritto in una nota – che è un processo giusto e che potrà portare, se condotto con serietà, ad alzare la qualità dell’assistenza ai cittadini e della formazione dei futuri medici. La proposta di legge, che mi auguro venga approvata all’unanimità dal Consiglio regionale nonostante l’entrata a gamba tesa del presidente Mancuso, tende a riequilibrare i rapporti di forza, inserendo una rappresentanza del Pugliese-Ciaccio nella Commissione Paritetica Regione-Università che da qui a dicembre avrà il compito di disegnare la nuova Azienda unica. In più, la figura del sindaco pro tempore è da intendersi come garanzia, essendo egli la massima autorità sanitaria della Città”.

“Un passaggio fondamentale”

A giudizio del candidato sindaco “si tratta di un passaggio fondamentale perché la commissione, che oggi vede la sola presenza della Facoltà di medicina, ha dei compiti straordinari: individuare attività, strutture e programmi della nascente Azienda; definire le Strutture assistenziali complesse e i Dipartimenti, individuando quali a direzione universitaria e quali a direzione ospedaliera; valutare il numero dei posti-letto anche in relazione al numero degli iscritti a Medicina. Certo – conclude Nicola Fiorita –, ha ragione Mancuso quando dice che noi difendiamo la storia e la tradizione medica del Pugliese-Ciaccio, l’alta professionalità dei nostri medici, il lavoro che ogni giorno sul campo gli operatori sanitari svolgono per assistere la popolazione catanzarese e calabrese”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Tra i rifiuti bruciati c'era anche della plastica, i cui fumi inalati rischiano di provocare un avvelenamento da sostanze chimiche tossiche e danni alla trachea, alle vie respiratorie e ai polmoni
È il modello che viene utilizzato per il versamento di tributi, contributi e premi e permette, nella stessa operazione, anche la compensazione di eventuali crediti
In genere avviene dopo 10 anni, ma ci sono anche casi in cui interviene prima: in quali casi succede
Da gennaio 2024 sono stati confermati 5 cinque casi nella stessa regione
L'Intervista
Lo scenario prefigurato dal docente Unical che estende il problema a tutto il Paese: "Lo Stato rischia di fallire"
l'inviato
In 200 vivono nel totale degrado in uno degli angoli più nascosti della tanto osannata Perla del Tirreno. Mezzo secolo di promesse e mancate risposte
Si tratta di due migranti di circa 30 anni, accusati di reati contro il patrimonio e la persona
Ceraso: “Oggi la mia gente ha dimostrato di non avere paura, sono orgoglioso di essere il loro sindaco”
Per ricostruire la dinamica dell'incidente sono intervenuti i carabinieri e gli ispettori dell'azienda sanitaria locale
Il racconto di un uomo di 56 anni sopravvissuto perché ha ricevuto microbiota fecale e fegato
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved