Calabria7

Intimidazioni nel Vibonese; Cgil: “Serve azione collettiva”

Cgil e Fillea Cgil prenderanno parte alle iniziative organizzate a Nicotera e Pizzo (Vv) da Libera per sollecitare provvedimenti adeguati in grado di garantire sicurezza e controllo del territorio. “Gli ultimi episodi di criminalità organizzata registratesi nel territorio Vibonese – scrivono – rappresentano un nuovo campanello d’allarme sulla potenziale recrudescenza del fenomeno mafioso. Questa situazione che non va sottovalutata impone a tutte le forze politico-istituzionali, democratiche e sociali di reagire energicamente per sollecitare a chi di competenza, provvedimenti adeguati in grado di garantire sicurezza e controllo del territorio. Nonostante gli encomiabili sforzi delle forze dell’ordine e della magistratura non si riesce ancora come società civile Vibonese a fare quadrato per arginare sempre più efficacemente un fenomeno così riprovevole.

Per questa ragione – continua la nota – come Cgil e Fillea parteciperemo domenica 1 Settembre all’iniziativa pubblica a Pizzo indetta da Libera alle 19.30, di fronte al cantiere della società colpita da un attentato intimidatorio, a sostegno di un necessario percorso di Legalità inteso come unica via per garantire tenuta democratica, crescita civile e sviluppo produttivo. È solo attraverso l’affermazione dello Stato di diritto che potremo uniti evitare il rischio di una deleteria desertificazione culturale, e quindi sociale, del territorio così come va sostenendo con forza (e a ragione) il Procuratore di Catanzaro Dott. Nicola Gratteri”.
Secondo Cgil e Fillea, è tempo di rinvigorire un’attiva, vigile e propositiva iniziativa collettiva per irrobustire il tessuto democratico e garantire la piena libertà a 360 gradi in tutto il territorio provinciale quale aspetto fondamentale ed imprescindibile per favorire una positiva stagione di vero cambiamento e crescita civile”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Serie C, Giorgio Roselli è ufficialmente il nuovo allenatore della Vibonese

Antonio Battaglia

Europee: Salvini il più votato nella regione, exploit Ferrara dei M5S

Matteo Brancati

‘Ndrangheta, le mani della cosca Gallace di Guardavalle sugli appalti pubblici in Toscana

bruno mirante
Click to Hide Advanced Floating Content