Calabria7

Libro nero, inutilizzabili le intercettazioni dell’ ex consigliere regionale Nicolò

Inutilizzabili le intercettazioni telefoniche sull’ex consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Alessandro Nicolò, limitatamente a due capi di imputazione di corruzione elettorale con l’aggravante mafiosa. Lo ha deciso il gup di Reggio Calabria, Vincenzo Quaranta, all’udienza preliminare tenuta oggi sciogliendo le riserve sulle eccezioni della difesa. Nicolò, difeso dagli avvocati Valerio Spigarelli, Corrado Politi e Umberto Abate, è stato arrestato con l’accusa di associazione mafiosa nell’ambito dell’operazione “Libro Nero”, condotta il 31 luglio dello scorso anno dalla Squadra Mobile di Reggio Calabria con il coordinamento dei sostituti procuratori della DDA Stefano Musolino e Walter Ignazitto.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sventati tentativi di suicidio di due detenuti nel carcere di Arghillà

Giovanni Bevacqua

Nigeriano armato di coltello aggredisce una coppia per soldi

Andrea Marino

Jonny, stangata al clan Arena. Sacco condannato a 17 anni di reclusione

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content