Calabria7

Ipotesi di estorsione, rimesso in libertà 34enne di Catanzaro

Il tribunale della libertà di Catanzaro ha rimesso in libertà C.R.D.  (giovane di Catanzaro di 34 anni) a seguito di istanza difensiva proposta dall’avv. Antonio Ludovico.

La vicenda della quale il giovane catanzarese è rimasto coinvolto riguarda una ipotesi di estorsione consumata ai danni di una coppia del capoluogo  A.R. e D.A., i quali avrebbero consegnato la somma complessiva di 8.000 euro dietro la minaccia che, in caso contrario, lo stesso avrebbe riferito a soggetti gravitanti in ambienti criminali la circostanza che una delle parti offese avrebbe effettuato apprezzamenti a sfondo sessuale nei riguardi di una donna appartenente ad una organizzazione criminale.

E pertanto, a seguito di denuncia dei due coniugi, il gip di Catanzaro – in data 14.06.2018- emetteva misura della custodia cautelare in carcere, poi sostituita da quella degli gli arresti domiciliari.

Per ultimo, il tribunale della libertà di Catanzaro – ritenendo affievolite le esigenze cautelari a carico del C.R.D.-ha disposto la sostituzione della misura degli arresti domiciliari con quella del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle persone offese.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

La politica, baluardo della legalità: “il governatore? Dopo le Europee” (Video)

manfredi

Rottamazione cartelle, Codacons chiede proroga causa code agli sportelli

Matteo Brancati

Catanzaro, sette consiglieri comunali in soccorso della piccola Angela: vicenda in via di risoluzione

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content