Calabria7

Irregolarità nella raccolta delle firme, sindaco arrestato nel Cosentino si dimette

Indagini su presunte irregolarità nella raccolta delle firme per la presentazione di una lista per le elezioni regionali del 2020. Il sindaco di Trebisacce, Comune dell’Alto Jonio Cosentino, Francesco Mundo, posto ai domiciliari il 13 luglio scorso a seguito di un’inchiesta della Procura della Repubblica di Castrovillari, ha presentato le sue dimissioni. La decisione diventerà irrevocabile se non verranno ritirate entro venti giorni. Nell’inchiesta che ha coinvolto Mundo sono indagate altre 17 persone. Le accuse sono, a vario titolo, di peculato, concussione, falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico, truffa e formazione e/o uso di schede e atti falsi.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Rissa sul lungomare di Reggio, giovani sanzionati

Francesco Cangemi

Barca con 53 migranti soccorsa a largo della Calabria

manfredi

Pensionato muore travolto dalla sua auto nel Cosentino

Damiana Riverso
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content