Calabria7

Irruzione Morra all’Asp di Cosenza, Brugnano e Pardo: “Usa la scorta per scopi non istituzionali?”

Commissione parlamentare antimafia

“Se è vero quanto denunciato dal dirigente del servizio prevenzione dell’Asp di Cosenza, secondo il quale gli uomini di scorta al presidente della Commissione Antimafia, l’onorevole Nicola Morra, sarebbero dovuti intervenire per uno sfogo del parlamentare, siamo di fronte a chi intende “gestire” l’apparato sicurezza a suo uso personale”. Lo dichiarano Giuseppe Brugnano, segretario nazionale, e Rocco Pardo, segretario regionale del sindacato di Polizia FSP nel commentare la notizia secondo cui il presidente Morra avrebbe usato la propria scorta per chiedere i documenti ai dipendenti dell’Asp di Cosenza addetti alla vaccinazione. “Se questa notizia è fondata – dicono Giuseppe Brugnano e Rocco Pardo – saremmo di fronte a chi intende che gli Operatori di Polizia siano dei “pretoriani” da poter usare all’occorrenza, cosa che non possiamo accettare, soprattutto dopo 40 anni di sindacalizzazione della Polizia di Stato”.

“Esprimiamo – concludono i segretari della Federazione Sindacale di Polizia –  massima vicinanza ai colleghi coinvolti in questa triste vicenda, che auspichiamo non sia reale, immaginando lo stato di imbarazzo al quale sono stati costretti ad operare”.

Caos vaccini anti-Covid, Morra irrompe all’Asp di Cosenza: “Siete degli incapaci”

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Ufficio di gabinetto del presidente Spirlì: tante conferme e una novità

bruno mirante

Catanzaro, Abramo: “Incontro per redazione Piano Urbano Mobilità Sostenibile”

Mirko

“Puliamo il mondo”, il resoconto delle iniziative calabresi di Legambiente

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content