Tappa a Catanzaro per Ettore Rosato: “Donato ha un programma serio per questa città”

Il presidente di Italia Viva è intervenuto a margine di un'iniziativa elettorale. E su Occhiuto: "Sta lavorando bene"
rosato

“Io su questi temi qui non riesco a fare battute e non riesco a fare polemiche”. Così il vicepresidente della Camera, Ettore Rosato, presidente di Italia Viva, a margine di un’iniziativa elettorale a Catanzaro, rispondendo ai giornalisti che gli hanno chiesto un commetto sulla possibile visita del leader della Lega Salvini in Russia. “Il tema – ha proseguito Rosato – è assolutamente molto molto serio, cerchiamo di dare il sostegno che merita al presidente Draghi, che sta facendo un lavoro molto complicato, molto complesso, fatto molto bene, per conto dell’Italia ma anche per conto dell’Europa”.

“Il Pd sbaglia a seguire un’opzione populista”

“Il Pd sbaglia a seguire un’opzione populista”

“Le primarie con il Movimento Cinque Stelle – ha aggiunto Rosato – non ce le mettiamo a fare. Lasciamo a loro fare questa cosa che è profondamente sbagliata: non sta negli interessi del Pd questa chiusura a sinistra su un’opzione populista più che di sinistra. Un’opzione populista perché – ha sostenuto Rosato – il M5S non rappresenta neanche la sinistra, rappresenta il populismo. Rispetto a una chiusura sul populismo mi sembra che l’elettorato del Pd non si troverà in una capacità di scegliere e trovare una proposta politica che metta insieme il giustizialismo e la visione riformista che – ha concluso il vicepresidente della Camera e leader Iv – dovrebbe avere un partito di sinistra come il Pd”.

E sulla legge elettorale: “Non vedo alternative al Rosatellum”

A coloro i quali hanno chiesto se alle Politiche 2023 si andrà a votare con la legge che porta il suo nome, il ‘Rosatellum’, il presidente di Italia Viva ha risposto: “Penso di sì, ogni tanto qualcuno dice che è brutta, qualcuno dice che è bruttissima o pessima, però è la legge che nella storia della Repubblica italiana ha avuto il maggior consenso. Visto che le regole devono essere soprattutto condivise, quello che conta – ha proseguito Rosato – è che questa è una legge condivisa. C’è la possibilità di fare una legge elettorale altrettanto condivisa? Io non la vedo. Comunque vediamo. Il Pd voleva farla un anno fa con un’operazione di forza contro il centrodestra: sarebbe stato un gravissimo errore, che noi – ha concluso il vicepresidente della Camera e leader di Italia Viva – abbiamo evitato”.

“Referendum? Serve una vera svolta nella giustizia”

Sul referendum Rosato ha detto: “Noi siamo a favore del voto, invitiamo tutti a votare, invitiamo a votare sì, invitiamo a non perdere questa occasione. I referendum sulla giustizia sono importanti non solo per il significato in sé dei quesiti, ma anche per dare un segno che la giustizia in questo paese ha bisogno di una svolta vera. Sono state fatte alcune cose importanti, ma molte altre mancano e su queste evidentemente – ha spiegato il presidente di Iv – un governo con questo tipo di maggioranza così ampia non ha la capacità di incidere fino in fondo”. Rosato ha poi risposto così ai giornalisti che hanno ricordato come il procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri, abbia idee diverse sul referendum: “Il procuratore Gratteri – ha sostenuto il vicepresidente della Camera e presidente di Italia Viva – fa assolutamente esprimere la sua valutazione. Ho grandissima stima del procuratore Gratteri, ma su questo la penso diversamente”.

“Occhiuto sta lavorando bene”

E su Occhiuto: “Sta facendo bene il suo lavoro, lo sta facendo con determinazione in un contesto sicuramente difficile. Occhiuto – ha rilevato Rosato – lo sta facendo nello spirito di collaborazione giusto con il governo, in cui si devono trovare alleanze per affrontare i temi importanti per lo sviluppo, che è il primo tema al centro di questa regione, con una capacità di incrociare le attività dei vari ministri. Mi sembra – ha concluso il vicepresidente della Camera e presidente di Iv – che non possiamo che dare un giudizio positivo. Dopodiché i sono tantissimi i problemi da risolvere in Calabria, a partire dalla sanità”.

Occhi puntati anche sulle Comunali di Catanzaro

Occhi puntati anche sulle Comunali di Catanzaro: “Valerio Donato – ha proseguito Rosato – è un candidato civico, con un profilo molto netto, che si caratterizza per un programma serio per questa città, che noi sosteniamo con grande soddisfazione e determinazione perché sicuramente è il miglior candidato in campo. Non c’è città dove vado nella quale non mi chiedono se la loro campagna elettorale non sia un banco di prova a livello nazionale. Sono elezioni amministrative che daranno un esito amministrativo su cui sono certo sono più interessati i cittadini di questa città, e a Catanzaro – ha sostenuto il presidente di Italia Viva – vogliono un’amministrazione all’altezza delle sfide della città. Non è un test nazionale, è un test molto più importante, perché è la scelta del futuro di Catanzaro”.

Ai giornalisti che hanno ricordato come a sostegno di Donato ci siano anche partiti di centrodestra come Forza Italia e Lega (anche se senza i loro simboli ufficiali, come del resto anche Italia Viva), Rosato ha risposto così: “Vuol dire che che sono partiti che hanno scelto anche loro un ottimo candidato sindaco come quello che abbiamo individuato noi”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Chiamati a raccolta in città i catanzaresi che non potranno seguire la loro squadra del cuore in trasferta
La donna aveva trascinato l'ex coniuge in tribunale perché non pagava gli alimenti . Ottenuti i danni morali
A renderlo noto è il sottosegretario all’Interno Wanda Ferro. Per altre importanti chiese si stanno valutando altre fonti di finanziamento
"La partita di sabato prossimo sarà un’altra occasione per confermare il meraviglioso percorso realizzato da Vivarini, Iemmello e compagni"
Tre gli incontri sul territorio per il deputato già vice Ministro dell’Interno che sarà in provincia di Cosenza il prossimo giovedì 23 Maggio
I carabinieri hanno trovato in un fondo agricolo di proprietà dell'uomo 37 cani, 5 dei quali sprovvisti di iscrizione all'anagrafe canina
Il fatto è accaduto a Settingiano. L'esplosione probabilmente è stata causata da una fuga di gas. Sul posto Vigili del fuoco e carabinieri
Accolta la richiesta difensiva. Per i giudici di appello "non esiste la pericolosità sociale". Dimostrata la non appartenenza al sodalizio
Il documento firmato dal presidente della Giunta Regionale Occhiuto e dal comandante regionale della Guardia di Finanza Gianluigi D’Alfonso
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved