Calabria7

Un anno senza Jole Santelli, il commosso ricordo di Tallini e Spirlì

“E’ passato un anno da quando un destino ingiusto e cattivo ha spezzato il sogno di una Calabria diversa, impersonato da una donna giovane e coraggiosa, leale e capace di sorridere alla vita anche nei momenti di maggiore difficoltà e di sofferenza. E’ durato troppo poco il sogno dell’unica donna che in 50 anni di regionalismo è arrivata a governare la Calabria. Ruolo che era stato sempre degli uomini. Ha governato lo spazio di un mattino, ma è stato uno spazio fondamentale per l’iniezione di entusiasmo e di novità che ha impresso, per il taglio con il passato che ha dato. Ha affrontato con il sorriso non solo la sua malattia, ma anche la tragedia della pandemia che ha gestito con autorevolezza”. Così il coordinatore provinciale di Forza Italia, Domenico Tallini.

“Io la ricordo con commozione e gratitudine – si legge in una nota -, ringraziandola per avermi donato la sua amicizia e la sua stima. Conservo come una reliquia il “ritratto” che mi ha dedicato sui social in occasione delle elezioni politiche del 2018, rileggo quelle parole e non so davvero se le meritavo. Mi ha definito “abilissimo stratega e raffinato tessitore politico” e poi “l’uomo a cui chiedere consiglio sempre perché la sua lucidità di analisi politica è praticamente infallibile”.

“Abbiamo condiviso la ricostruzione di Forza Italia”

“Abbiamo condiviso con Jole un percorso difficile – continua Tallini –, quello della ricostruzione di Forza Italia e del centrodestra dopo il terribile cappotto alle regionali del 2014. Ci ha sempre creduto ed ha lavorato con passione e garbo, con eleganza e fermezza, senza un filo di arroganza, garantendo a tutti i dirigenti il massimo dell’agibilità democratica. Ha puntato su Catanzaro e ricordo con gratitudine immensa l’alto onore che mi ha conferito nominandomi coordinatore provinciale. Da Catanzaro è partita la riscossa di Forza Italia e del centrodestra, con le vittorie al Comune Capoluogo e a Lamezia Terme, nonostante il Governo regionale fosse in mano al centrosinistra. Quando tutti scappavano o si nascondevano, Jole è rimasta sempre lì, cocciuta e fiduciosa nel rilancio del partito e del centrodestra.

E’ stata sempre lei a volermi alla Presidenza del Consiglio regionale della Calabria – conclude Tallini – e di questo altissimo onore non posso che esserle grato per sempre. Quando in futuro verrà scritta la storia politica della Calabria, il nome di Jole Santelli giganteggerà e verrà inciso sul marmo, come merita la persona che aveva avviato una nuova primavera per la sua terra”.

Spirlì: “La nostra Calabria è possibile”

Non tarda ad arrivare la commossa dedica dell’ex presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì, in un post sul suo profilo Facebook. “Tesoro mio, sono in auto e viaggio verso Roma per partecipare alla cerimonia di presentazione del francobollo che Ti è dedicato. È una giornata grigia e piovosa: ma il sole spunta fra le nuvole, per non lasciare la Terra fra le braccia delle ombre. Manchi. Tu manchi. Come ogni giorno di questo lunghissimo anno passato senza di Te. Di questo anno che mi ha imposto, per come hai deciso Tu, di rispolverare l’Amore per le Istituzioni, che avevo riposto nelle pieghe della vita. Mi ha obbligato ad indossare armature e manti della Misericordia. Mi ha costretto ad abbandonare quel respiro scanzonato e ribelle che aveva governato i miei giorni, per consegnarmi al senso del dovere e della tutela della mia Gente e della mia Terra”.

“La Nostra Gente. La Nostra Terra di Calabria. Oggi – conclude Spirlì -, alla fine di questo giro di trecentosessantacinque albe e tramonti da Presidente della Regione, con la Calabria che ha attraversato, con la barra a dritta e senza alcun danno, il mare tempestoso della pandemia che non ha gemelle nella Storia dell’Umanità, Ti ringrazio come ho fatto ogni istante di tutto questo tempo. Ce l’abbiamo fatta, Jole! Sei rimasta qui! Hai camminato passi leggeri in scarpe bianche per tutto il Palazzo, seminando Legalità e Onestà, Correttezza e Rispetto. Amore e Umanità! Ed io con Te e per Te. Amica e Sorella mia, la Nostra Calabria è possibile! Quel sogno sul divano ha preso Vita! Dio sia Benedetto. E benedica Te!

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Allerta meteo rossa, chiusi gli impianti sportivi di Catanzaro

Alessandro De Padova

Bus in fiamme a Soverato, tanto spavento ma nessun ferito (SERVIZIO TV)

Carmen Mirarchi

Estorsioni ad un imprenditore di Catanzaro, ‘U Toscanu’ davanti al gip confessa i tentati furti

Gabriella Passariello
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content