Calabria7

La 29enne Denise Caligiuri è “Miss Be Much Calabria”

Denise Caligiuri

Denise Caligiuri, 29enne di Cirò Marina, è Miss Be Much Calabria e rappresenterà la Calabria alle pre-finali nazionali di Miss Italia. Seconda classificata Francesca Carolei, terza Martina Salvatore. In giuria Antonio Maria D’Amico, Paolo Aloe, Nunzia Capitano, Domenico Geraci, Maurizio Ciani, Cesare Mazza, Giuseppe Greco, Mina Madeo e Mattia Scaramuzzo. “Sono contentissima e ancora non ci credo, grazie a questa fascia sono pre-finalista nazionale di Miss Italia.” – commenta Denise Caligiuri – “Nella vita studio giurisprudenza presso l’Università di Torino. Alle ragazze che sognano la fascia però in qualche modo avvertono timore, dico che se ci si prefigge un obiettivo si deve lottare incessantemente fino a raggiungerlo”.

Ma non solo concorso, l’evento è stato ancora di più impreziosito dal corpo di ballo coordinato dalla coreografa Lia Molinaro, e dal talento canoro di origine calabrese Ylenia Iorio, ormai da tempo affermatosi a livello nazionale, nonché ospite della prima e della prossima seconda edizione di All Togheter Now, dove ha presentato il suo ultimo singolo “Marielle”. La CarliFashionAgency di Linda Suriano e Carmelo Ambrogio da sempre è attenta alla valorizzazione dei territori calabresi, portando questa volta la kermesse a Corigliano – Rossano, il comune più esteso della Calabria nato dalla fusione del 31 marzo 2018. Secondo una prima ipotesi il nome Rossano deriverebbe dal greco rusion, mentre un’altra suggerirebbe la radice romana Roscianum. Rossano fu presumibilmente fondata dagli Enotri, conoscendo in seguito denominazioni romane, bizantine, spagnole e normanne.

“Grazie a questa città per l’ospitalità”

Tra i suoi posti più suggestivi la Cattedrale di Maria Santissima Achiropita eretta intorno all’anno mille, la torre normanna di Sant’Angelo, l’Oratorio San Marco e il Museo Diocesano e del Codex. Per quanto riguarda invece Corigliano, le origini sarebbero da riportare all’epoca dell’incursione araba del 977 da parte dell’emiro di Palermo al Quasim. Alcuni dei suoi fiori all’occhiello sono certamente il Castello Ducale, il Ponte Canale e la chiesa di Sant’Antonio. “Esprimo soddisfazione per questa importante tappa che abbiamo ospitato a livello regionale” – commenta Federico Smurra, Presidente Pro Loco Rossano – “Auspico per Miss Italia una storicizzazione per i prossimi anni di questa importante manifestazione”. “Grazie a questa città che ci ha egregiamente ospitati senza davvero farci mancare nulla, in questa piazza che tanto richiama un teatro sotto le stelle.” – dichiarano gli agenti regionali –.

“Un forte ringraziamento al sindaco Flavio Stasi e all’assessore al turismo e grandi eventi Tiziano Caudullo, oltre al presidente della pro loco Federico Smurra e al referente Confartigianato Corigliano – Rossano Andrea Campano. Grazie inoltre a tutti coloro i quali hanno partecipato in questa bellissima piazza, a tutto il pubblico presente e ai telespettatori che ci seguono nelle dirette Facebook. Un altro importante ringraziamento al direttore generale di Sunra Italia Domenico Geraci, ai giurati, alle ragazze e, infine, ai loro genitori”. Le selezioni potranno essere seguite su TEN (Teleuropa Network) tutti sabati alle 15 e le domeniche alle 21. Prossimo appuntamento mercoledì 18 agosto con la quarta selezione regionale a Fuscaldo, con l’elezione di Miss Sport Calabria.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Bosco in fiamme nel Catanzarese, rogo spento dopo 5 ore

manfredi

Covid in Calabria: saturi i reparti di Malattie infettive, aumentano i ricoveri in Terapia intensiva

bruno mirante

Coronavirus, la diocesi di Crotone sospende tutte le celebrazioni

Damiana Riverso
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content