La calabrese Anna Maria Tassone accede alla finale dei Campionati nazionali delle Lingue

La giovane, seguita nel percorso dalla professoressa Marinzia Cordiano, ha brillantemente superato le due fasi
anna maria tassone

Grande soddisfazione per il Liceo Scientifico Zaleuco di Locri, guidato dalla dirigente Carmela Rita Serafino: l’allieva Anna Maria Tassone, della classe V C, parteciperà alla finale dei Campionati nazionali delle Lingue, che si terrà a Urbino, il 26 e 27 Marzo prossimi.

Come si svolge

Come si svolge

Come da parecchi anni, oramai, lo Zaleuco partecipa a tale competizione, organizzata dall’Università di Urbino, per tutte le scuole secondarie di secondo grado d’Italia, che viene svolta in più fasi. La prima è quella d’Istituto, in cui gli alunni selezionati dai docenti d’inglese (la lingua studiata allo Zaleuco), sono iscritti ai Campionati dalla referente, la professoressa Gabriella Palma. Svolgono, poi, una prova (di livello B1 – C2), somministrata online. Lo studente con il punteggio più alto (in centesimi), viene selezionato per partecipare alla semifinale (30 in tutta Italia). Quest’ultima, che rientra nella seconda fase, consiste in una prova attraverso un test scritto e un colloquio orale.

Anna Maria Tassone ha brillantemente superato le varie fasi

Tassone, seguita nel percorso dalla professoressa Marinzia Cordiano, ha brillantemente superato le due fasi, accedendo alla finale di Urbino. Ancora una volta il Liceo Zaleuco sperimenta la bravura dei suoi allievi, attraverso attività competitive che alimentano l’approccio con quella che sarà la realtà universitaria, con uno scambio proficuo di risorse intellettuali e culturali, per la diffusione e la valorizzazione dell’apprendimento e l’insegnamento delle lingue e culture straniere.

Gli obiettivi

L’iniziativa, nello specifico persegue diverse finalità: 1. Favorire l’approfondimento di contenuti linguistici/culturali e di nuove metodologie didattiche finalizzate all’apprendimento/insegnamento linguistico; 2. Stimolare il confronto relativamente all’insegnamento/apprendimento delle lingue straniere tra la realtà scolastica italiana e la realtà universitaria italiana, europea ed internazionale, tramite l’organizzazione di attività formative, corsi e seminari rivolti a studenti e a docenti; 3. Valorizzare l’importanza dello studio delle lingue straniere in una società globale, interculturale, multietnica; 4. Promuovere l’eccellenza nella scuola superiore come ponte ideale verso gli studi universitari; 5. Richiamare l’attenzione sul ruolo formativo delle lingue straniere per la crescita personale e l’integrazione interculturale e sull’importanza delle lingue straniere in qualsiasi settore lavorativo.

Tutto al fine di rendere i ragazzi futuri cittadini europei, che sappiano interagire consapevolmente, a livello comunitario, in nome dell’inculturalità. A noi piace pensare che non si tratti solo di una competizione, ma anche di una bella occasione di incontro e di confronto tra giovani provenienti da ogni angolo d’Italia, che hanno piacere di condividere passioni, sogni e spensieratezza

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Nel corso dell'incontro sarà presentato il dossier elaborato dai circoli locali di Legambiente basato sulla campagna di monitoraggio effettuata su alcune aste fluviali
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved