Calabria7

La Calabria incapace di spendere i fondi Ue, Zicchinella: “Vacciniamoci contro la mala politica”

“Da decenni la Calabria è in cima a tutte le classifiche (negative) delle regioni italiane ed europee incapaci di rendicontare e spendere i fondi provenienti dall’Europa. È sempre la stessa storia.  Sciatteria politica corroborata (ovviamente in negativo) da pessime capacità dei vertici della burocrazia. Siamo riusciti a non spendere anche gran parte  delle ingenti risorse stanziate dal governo nazionale per aiutare la nostra regione, con un sistema sanitario regionale colabrodo, a fronteggiare la Pandemia”.

Il triste bilancio

Il sindaco di Sellia Davide Zicchinella traccia il triste bilancio: “fra fondi per assunzione di nuovo personale, fondi per adeguamento strutturale e tecnologico di ospedali e strutture sanitarie e risorse destinate a recuperare i ritardi della assistenza ordinaria prodotti dalla emergenza sanitaria in corso, risultano non spesi 67 milioni di euro”. Poi la domanda che ha in se già la risposta: “È accettabile tutto questo in una Regione come la nostra dove, anche per avere risposte sanitarie per problematiche non per forza complesse, bisogna fare la valigia e partire?

Il vaccino contro la mala politica

Il prossimo Governo regionale sarà chiamato a programmare e spendere le ingentissime risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza finanziato a sua volta dal Piano europeo denominato Next Generation EU. Dovremmo, per l’autunno, essere finalmente vaccinati anche contro la mala politica…Pertanto non facciamoci ancora del male… #LaCalabriameritadipiù”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Serie C, il Catanzaro soffre e strappa un punto alla Vibonese: al “Razza” finisce 0-0

Antonio Battaglia

La protesta del Comitato Ristoratori di Catanzaro: “No all’assistenzialismo”

manfredi

Corigliano-Rossano, Sapia rivendica recupero San Domenico e Palazzo Amarelli-De Falco

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content