La Dda di Catanzaro chiude l’inchiesta sul clan degli zingari: 82 indagati. C’è anche il pentito Mirarchi (NOMI)

Quattro le posizioni stralciate e due nuovi indagati nell'inchiesta che svela il nuovo volto 'ndranghetistico dei rom

Associazione a delinquere di tipo mafioso e finalizzata al narcotraffico, concorso esterno in associazione mafiosa, estorsione, ricettazione, furto, porto e detenzione illegale di armi da fuoco, corruzione per un atto contrario ai doveri di ufficio. I sostituti procuratori della Dda di Catanzaro Debora Rizza e Paolo Sirleo hanno chiuso le indagini sul clan degli zingari, che ha portato gli uomini della Squadra mobile a notificare lo scorso aprile 62 misure cautelari, di cui 38 in carcere e 24 dai domiciliari (LEGGI), svelando il nuovo volto dei rom sul capoluogo. Da braccio operativo delle cosche storiche di Isola Capo Rizzuto, Cutro e Catanzaro con la cosche Arena, dei Grande Aracri e dei Gaglianesi, fino a diventare dopo il 2017 un gruppo mafioso con un proprio programma criminale, una sua autonomia strutturale e operativa rispetto alle altre cosche di ‘ndrangheta.

E tutto questo è avvenuto, perchè la criminalità organizzata, quella storica, operante a Catanzaro e ad Isola conferisce ai capi del clan degli zingari doti di ‘ndrangheta per consentire loro di interagire all’interno delle dinamiche mafiose. Un’apertura che ha rafforzato il potere dei rom, acquisendo la struttura necessaria per diventare gruppo indipendente nei settori degli stupefacenti, delle armi, delle estorsioni, ponendo in essere reati contro il patrimonio avvalendosi della forza mafiosa, contaminando l’economia del capoluogo e punto di riferimento per raggranellare voti per il candidato di turno prescelto alle comunali e alle regionali. 

E tutto questo è avvenuto, perchè la criminalità organizzata, quella storica, operante a Catanzaro e ad Isola conferisce ai capi del clan degli zingari doti di ‘ndrangheta per consentire loro di interagire all’interno delle dinamiche mafiose. Un’apertura che ha rafforzato il potere dei rom, acquisendo la struttura necessaria per diventare gruppo indipendente nei settori degli stupefacenti, delle armi, delle estorsioni, ponendo in essere reati contro il patrimonio avvalendosi della forza mafiosa, contaminando l’economia del capoluogo e punto di riferimento per raggranellare voti per il candidato di turno prescelto alle comunali e alle regionali. 

Le posizioni stralciate e i nuovi nomi finiti nell’inchiesta della Dda

Nell’avviso di conclusione delle indagini sono ottantadue gli indagati. La Dda ha stralciato 4 posizioni, aggiungendo due nuovi nomi rispetto all’ordinanza del gip Filippo Aragona. Non compaiono più  Davide Bevilacqua, 29 anni, di Catanzaro; Giovanni Passalacqua, 58 anni, di Catanzaro; Silvano Passalacqua, 47 anni, di Catanzaro; Valentina Amelio, 25 anni, di Catanzaro, mentre ci sono due nuovi indagati. Si tratta del collaboratore di giustizia Santino Mirarchi, sotto inchiesta per diverse ipotesi di estorsione e rapina, aggravate dal metodo mafioso e Vincenzo Marchioaccusato di detenzione illegale di una revolver. Tra gli indagati compaiono anche  Domenico Sacco, 57 anni, agente penitenziario in servizio nel carcere di Siano e Antonio Paradiso, 61 anni, di Catanzaro. 

I nomi degli 82 indagati

Antonio Abbruzzese, 26 anni, di Catanzaro; Antonio Abbruzzese, 48 anni di Catanzaro; Antonio Abbruzzese, 50 anni di Catanzaro; Cosimo Abruzzese, 40 anni, di Sellia Marina; Luciano Abbruzzese, 38 anni, di Catanzaro; Maurizio Abbruzzese, 37 anni, di Catanzaro; Cesare Amato, 57 anni, di Gioia Tauro; Domenico Amato, 35 anni, di Catanzaro;  Cosimo Berlingiere, 32 anni, di Catanzaro; Damiano Berlingiere, 46 anni, di Catanzaro; Giuliana Berlingiere, 48 anni, di Catanzaro; Massimo Berlingiere, 43 anni, di Catanzaro; Francesco Berlingieri, 28 anni di Catanzaro; Rosario Domenico Berlingieri, 28 anni, di Catanzaro; Vincenzo Berlingieri, 78 anni, di Rombiolo; Ernesto Bevacqua, 49 anni, di Catanzaro; Armidio Bevilacqua, 48 anni, di Catanzaro; Cosimo Bevilacqua, 26 anni di Catanzaro;  Fabio Bevilacqua, 32 anni, di Catanzaro; Francesco Micael Bevilacqua, 26 anni di Catanzaro; Francesco Bevilacqua, 63 anni, di Gioia Tauro; Luciano Bevilacqua, 35 anni, di Catanzaro; Marco Bevilacqua, 35 anni di Catanzaro, Massimo Bevilacqua, 46 anni di Catanzaro; Maurizio Bevilacqua, 50 anni di Catanzaro; Mirko Bevilacqua, 29 anni, di Catanzaro; Patrizio Bevilacqua, 40anni di Catanzaro; Silvana Bevilacqua, 49 anni, di Catanzaro; Simone Bevilacqua, 43 anni di Catanzaro; Stefania Bevilacqua, 45 anni di Catanzaro, Michele Bruno, 44 anni, di Cutro; Rocco Candiloro, 51 anni, di Catanzaro, Antonio Caroleo, 23 anni di Catanzaro; Alessandro Catanzariti, 39 anni, di Catanzaro; Stefano Cavalieri, 34 anni, di Catanzaro, Antonio Delisi, 43 anni, di Catanzaro; Francesco Galeota, 50 anni, di Catanzaro; Mario Gigliotti, 59 anni, di Petronà; Antonella Iuliano, 37 anni, di Catanzaro; Alfonso Lanatà, 42 anni, di Cutro; Leonardo Gaetano Lerose, 52 anni, di Cutro; Giovanni Floro Lorenzo, 49 anni, di Catanzaro; Luigi Mancuso, 40 anni, di Catanzaro; Dante Mannolo, 44 anni di Cutro; Pasquale Mannolo, 55 anni, di Cutro; Rosa Mannolo, detta Rosella, 27 anni, di Cutro; Francesco Marinaro, 39 anni, di Girifalco; Santo Mirarchi, 39 anni, di Catanzaro; Vincenzo Marchio30 anni, di Catanzaro; Leonardo Mazza, 30 anni, di Girifalco; Antonio Paradiso, 61 anni, di Catanzaro; Andrea Passalacqua, 24 anni, di Catanzaro; Antonella Passalacqua, 36 anni di Catanzaro, Antonio Passalacqua, 49 anni di Catanzaro; Antonio Passalacqua, 27 anni di Catanzaro; Cosimo Passalacqua, 44 anni, di Catanzaro; Daniele Passalacqua, 33 anni di Catanzaro, Domenico Passalacqua, 37 anni, di Catanzaro; Domenico Passalacqua, 50 anni di Catanzaro; Donato Passalacqua, 71 anni, di Catanzaro; Francesca Passalacqua, 26 anni di Catanzaro; Francesco Passalacqua, 26 anni di Catanzaro; Giosuele Passalacqua, 29 anni di Catanzaro;  Luciano Passalacqua, 30 anni, di Catanzaro; Marco Passalacqua, 27 anni, di Catanzaro, Pino Passalacqua, 35 anni di Catanzaro;  Andrea Pelle, 30 anni, di Santagata del Bianco; Emanuel Ribecco, 27 anni, di Cutro; Vincenzo Ribecco, 59 anni, di Cutro; Ivan Salvatore Rossello, 29 anni, di Catanzaro; Domenico Sacco, 57 anni, di Catanzaro; Andrea Schicchitano, 45 anni, di Catanzaro; Bartolomeo Scordo, 49 anni, di Bianco; Vincenzo Talarico, 57 anni, di Sellia Marina; Angela Tropea, 26 anni, di Cropani; Luigi Pereloque Vecceloque, 55 anni, di Caraffa, Andrea Veneziano, 34 anni, di Catanzaro; Daniele Veneziano, 29 anni di Catanzaro, Fabrizio Veneziano, 28 anni, di Catanzaro, Francesco Veneziano, 31 anni, di Catanzaro; Pierino Veneziano, 44 anni di Catanzaro; Leonardo Vonella, 46 anni, di Girifalco.

Il diritto di difesa

Gli indagati, assistiti dai loro avvocati (nel cui collegio difensivo compaiono i nomi di Nicola Tavano, Alessandro Guerriero, Mary Aiello, Michele Gigliotti, Lucia Vono, Sergio Lucisano, Piero Chiodo, Maurizio Costanzo, Giuseppe Pitaro, Vincenzo Ioppoli, Roberta Melino, Gianni Russano, Vincenzo Fulvio Attisani, Anselmo Mancuso, Stefano Nimpo, Luana Lacava, Gregorio Viscomi, Danilo Iannello, Anna Marziano, Gregorio Casalenuovo, Piero Mancuso, Antonio Ludovico, Arturo Bova), avranno venti giorni di tempo per  essere sentiti dai pm, titolari del fascicolo, per rilasciare dichiarazioni spontanee, depositare memorie difensive e compiere ogni atto utile per l’esercizio del diritto di difesa, prima che la Dda proceda con una richiesta di rinvio a giudizio.

LEGGI ANCHE | Bombe ad agenzie funebri, concessionarie e ditte di Catanzaro: il racket delle estorsioni del pentito Mirarchi

LEGGI ANCHE | Il tesoretto del clan degli zingari di Catanzaro per evitare il carcere. Con la droga affari per 4mila euro al giorno

LEGGI ANCHE | Le strategie del clan dei rom di Catanzaro: parentele con i Mannolo e video porno per evitare controlli

LEGGI ANCHE | Le rivelazioni di un professionista di Catanzaro sul clan degli zingari: “60mila euro spesi in cocaina”

LEGGI ANCHE | Baby narcos nel regno dei rom: il clan degli zingari educava i propri figli allo smercio di cocaina

LEGGI ANCHE | Il rispetto agli uomini d’onore, i funerali del clan degli zingari di Catanzaro come i boss di ‘ndrangheta

LEGGI ANCHE | La bustarella del consigliere comunale di Catanzaro al rom: 4mila euro per un pacchetto di voti

LEGGI ANCHE | Le intercettazioni del clan degli zingari su Gratteri: “Attenti che questo vi fa il culo”

LEGGI ANCHE | Il racket delle estorsioni a Catanzaro e l’autonomia del clan degli zingari sulle altre cosche (VIDEO)

LEGGI ANCHE | Sgominato il fortino dei rom a Catanzaro, la latitanza del capo degli zingari e la complicità dell’imprenditore

LEGGI ANCHE | “Cinquanta euro per un voto”, una pentita svela l’accordo tra politici e rom alle Comunali di Catanzaro

LEGGI ANCHE | ‘Ndrangheta, estorsioni e droga nel fortino rom di Catanzaro: colpo della Dda. 84 indagati (NOMI)

LEGGI ANCHE | Blitz nel fortino rom di Catanzaro, Gratteri: “Abbiamo liberato la città da una cappa” (VIDEO)

LEGGI ANCHE | Maxi blitz della Dda nel fortino rom di Catanzaro, 62 misure cautelari (NOMI-VIDEO)

LEGGI ANCHE | Blitz della Dda di Catanzaro, Messina: “Imprenditori hanno detto no alle estorsioni”

LEGGI ANCHE | Duro colpo alla criminalità rom di Catanzaro, coinvolto anche un agente della Penitenziaria

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Confermato l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Francesco Putortì, indagato per omicidio e tentato omicidio
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved