La denuncia di Luana Maurotti non rimane inascoltata

Nei giorni scorsi Luana Maurotti, presidente dell’associazione Cal.m.a. (Calabria Malati Autoimmuni), aveva denunciato l’ennesimo rinvio di cui era stata protagonista il 19 agosto all’Asp del quartiere Lido di Catanzaro. Per la carenza dei medici si era vista rimandare l’asportazione di una cisti, prenotata mesi prima, nei sei mesi successivi: stanca di subire le conseguenze del malfunzionamento del sistema sanitario, ed interpretando le lagnanze di quanti, malati cronici come lei (Luana è affetta da “lupus”), si ritrovano ogni giorno a fare i conti con la disorganizzazione che rende sovrana nei nostri ospedali, ha sporto denuncia, prima ai giornali e poi alla Procura della Repubblica. E stavolta, anche a smentire quanti ritengono che denunciare non serva a cambiare lo stato delle cose, la risposta è arrivata: qualche giorno fa, infatti, Luana è stata contattata dal Centro Unico Prenotazione dell’Asp, che la informava del fatto che il suo intervento è stato fissato per il 25 settembre prossimo – e non più, quindi, a febbraio 2020. Nella telefonata successiva, il dirigente Pizzuti si scusava anche per l’accaduto, pur tenendo a precisare di non essere al corrente della situazione. “Non posso che ringraziare l’Asp per avere provveduto a risolvere, anche se solo momentaneamente, un problema – ha dichiarato Luana Maurotti, che si è rivolta all’ufficio stampa del CSV di Catanzaro per rendere noto il prosieguo della vicenda – Ma rimango basita nel constatare che, se non avessi denunciato, né io né tutte quelle persone che erano in fila come me quel giorno, avremmo avuto la disponibilità di altre date per ottenere un intervento chirurgico, dopo avere effettuato regolare visita mesi e mesi fa. Non si è trattato di un disguido temporaneo, lo sappiamo tutti, è da tempo che assistiamo a continui rinvii che penalizzano i pazienti, specie in estate. Ma non è normale che per ottenere un diritto sacrosanto si debba denunciare, e che debba passare per fatto “eccezionale” quello che invece rientra nella normalità delle cose. Dal canto mio continuerò a denunciare, se questo è il solo modo per ricevere attenzione, sia come paziente che come presidente di un’associazione nata per dare voce ai tanti malati autoimmuni calabresi”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Un fenomeno drammatico e particolarmente preoccupante. La Polizia fornisce i numeri per consentire l'avvio immediato delle ricerche
Si terrà venerdì 31 maggio nell’Auditorium del Campus “Salvatore Venuta”, all’Università “Magna Graecia” di Catanzaro
E' stata avvistata a poca distanza dalle coste di Briatico, l’esemplare era in evidente stato di difficoltà
Vincitore del primo premio e di tutti i premi speciali in alcuni dei più prestigiosi concorsi internazionali per pianoforte
Datisi alla fuga, i malviventi hanno effettuato dei prelievi in due distinti uffici postali di Crotone per un totale di 850 euro
Il cancro del colon-retto rappresenta in Italia la terza neoplasia negli uomini e la seconda nelle donne.
Il governatore sottolinea l'importanza delle risorse ottenute in seguito all'accordo con il Ministero dell'Ambiente
In evidente stato di shock è stata affidata ai sanitari del Suem118 e trasportata in ospedale per accertamenti
L’attività di monitoraggio è andata avanti per tutta la notte e ancora in queste ore le strutture sul territorio sono allertate e pronte ad intervenire
Al convegno è intervenuto anche il procuratore di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri, che ha parlato del ruolo egemone della ‘ndrangheta nel narcotraffico
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved