Calabria7

La maggioranza: rotatoria di Giovino, una delle tante operazioni concrete

Ex Educandato

“I lavori di realizzazione della rotatoria di Giovino sono una delle tante operazioni concrete dell’amministrazione Abramo”. Inizia cosi la nota dei consiglieri comunali di maggioranza in  replica all’opposizione.

È chiaro che l’Anas, ente competente sul tratto di strada che interseca il quartiere Giovino con viale Crotone, ha finanziato l’opera curandone l’appalto e la progettazione, ma non si può assolutamente negare l’impegno del Comune. Soprattutto se lo ha riconosciuto la stessa Anas, attraverso i suoi vertici regionali, e lo ha fatto in maniera pubblica, davanti a microfoni e taccuini: del resto, la collaborazione fra Palazzo De Nobili e l’Azienda è in atto da diverso tempo, e sono stati tanti i progetti condivisi, dalla manutenzione del ponte Morandi all’illuminazione della bretella che conduce al Pronto soccorso, giusto per citare i due esempi più recenti”.

“In merito alla rotatoria di Giovino, l’iter che ha condotto ai lavori di realizzazione è stato lunghissimo e sono stati numerosissimi i comunicati che, nel corso degli ultimi anni, hanno fissato tutti i necessari e complicati passaggi burocratici (conferenze dei servizi, etc.) fino alla vera e propria redazione del progetto e alla consegna dei lavori. Non ci sorprende che una parte dell’opposizione, eletta solo in questa consiliatura, non ricordi tutto il percorso, perché magari nel passato era in tutt’altre faccende affaccendata”.

“Ci ha lasciato di stucco, però, il fatto che a dimenticare alcune cose fondamentali – continua la nota – siano stati consiglieri navigati che dovrebbero conoscere benissimo una vicenda nella quale sono stati impegnati tanti consiglieri comunali e assessori di questa e delle precedenti giunte Abramo. E ci si viene a dire che siamo noi ad arrampicarci sugli specchi? Cosa avrebbe dovuto fare il sindaco? Rifiutare l’invito di Anas perché il centrosinistra si sarebbero arrabbiato? E cosa dovrebbero dire, allora, sul finanziamento da 5 milioni di euro che, proprio grazie all’impegno del sindaco, e con la compilazione dell’apposita scheda da parte del Comune, la Regione darà ad Anas per intervenire sulla staticità del ponte Morandi? D’altronde, alle visioni distorte dell’opposizione ci siamo abituati: le colpe sono sempre del sindaco, i meriti tutti degli altri”.

“Stiano tranquilli, comunque, l’invasione lanzichenecca continuerà anche in futuro: sono tanti i cantieri su cui l’amministrazione Abramo, da sola o supportando altri enti, sta lavorando per lo sviluppo della città. E sarà un piacere tagliare nastri e inaugurare altri cantieri” aggiungono i consiglieri di maggioranza.

“Nel frattempo, lasciamo all’opposizione questa campagna elettorale che voluto iniziare sulla pelle dei cittadini. Con quali armi? Nessuna, se non la disinformazione che serve a gettare fumo negli occhi. Nel frattempo, prendiamo atto che una rotatoria è riuscita in quello che non aveva fatto nessun altro argomento: riunire il centrosinistra. Siamo felici per loro – concludono – perché attraverso la rotatoria hanno ritrovato quell’unità e compattezza che, in tantissime altre cose, non hanno mai dimostrato”.

redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Riappare sul lungomare di Catanzaro la scritta “CZ LIDO”

Carmen Mirarchi

Regionali, Salvini lancia Abramo? “Tanti sindaci bravi in FI”

manfredi

Abramo e Montuoro: “Ridare dignità a Province”

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content