Calabria7

La metamorfosi gentiliana: Tonino definiva Salvini “malato di mente”, ora è il suo leader

di Danilo Colacino – Il sì pronunciato nel matrimonio con la Lega dei fratelli Pino e Tonino Gentile e del consigliere regionale uscente Baldo Esposito (aielliano e quindi gentiliano di ferro) stupisce non poco.

Anzi, lascia attoniti per la verità. Certo, le vie della politica al pari di quelle ben più importanti del Signore sono infinite. Ma da “malato di mente” a leader il passo è lungo. Assai lungo. Fatto sta che adesso i fratelli Gentile condivideranno un programma di governo regionale, e non solo, con uno per cui invocavano cure psichiatriche. Tu chiamalo, se vuoi, il patto del Tso. 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Regionali, Zingaretti: Oliverio condivida percorso di cambiamento

manfredi

Via libera alla riapertura della statale 18: finisce l’isolamento di Vibo Marina

Mimmo Famularo

Il Crotone vola a Pisa per lanciare un segnale all’intero campionato

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content