Calabria7

La mostra-rassegna itinerante di Global Thinking Foundation fa tappa a Catanzaro

Global Thinking Foundation, organizzazione no profit per l’inclusione sociale e la parità di genere, dà il via all’undicesima tappa del tour 2021 della mostra – rassegna Libere di… Vivere, che si terrà a Catanzaro da giovedì 21 fino a sabato 23 ottobre. Durante la tre giorni, sarà possibile visitare la mostra dalle 10:30 alle 18:30 presso ex Stac, in piazza Matteotti a Catanzaro. Per tutti coloro che non potranno visitare la mostra in loco, sarà possibile farlo in modalità virtuale con un tour in 3D sul sito www.liberedivivere.com. Due eventi faranno da cornice alla mostra nella giornata del 21 ottobre e si terranno presso la Sala Concerti del Comune di Catanzaro in via Jannoni. Alle 15:00 si terrà un incontro con le famiglie, in collaborazione con IVASS, per approfondire l’approccio consapevole al rischio assicurativo.

Tavola rotonda

Seguirà alle 17.00 l’evento dal titolo “Le nuove sfide per la parità di genere, dall’equità salariale al riconoscimento del lavoro di cura”, un momento che vuole essere di riflessione rispetto all’obiettivo di parità tra uomini e donne nel nostro Paese e alle misure necessarie per supportarlo. La tavola rotonda si aprirà con i saluti istituzionali di Ivan Cardamone, Assessore alla Cultura del Comune di Catanzaro, Concetta Carrozza, Assessora Pubblica Istruzione e Pari Opportunità Comune di Catanzaro, e Sergio Magarelli, Direttore Banca d’Italia sede di Catanzaro. Seguiranno i saluti iniziali da parte di Maria Candida Elia, Presidente Fondazione FIDAPA, e Elisabetta Vigliante, Presidente Soroptimist Catanzaro. Interverranno Violetta De Luca, Vice Capo del Servizio Tutela del Consumatore IVASS, Elena Morano Cinque, Consigliera di Parità Prov. di Catanzaro, Adele Manno, Studio Legale Manno, e Rosanna Nisticò, Professoressa di Economia Applicata Università della Calabria. Modererà Claudia Segre, presidente Global Thinking Foundation, e chiuderà la serata Aldo Costa, Presidente Accademia di Belle Arti di Catanzaro.

Momento di confronto post pandemia

Claudia Segre, Presidente di Global Thinking Foundation, ha dichiarato: “Siamo felici di questo momento di confronto post pandemia con il territorio su temi cruciali per la ripartenza, che non possono che contemplare la somma di tutti i differenziali sociali – da quello digitale a quello delle conoscenze finanziarie – che remano contro un pieno empowerment femminile. Ecco che le donne partecipano ora più che mai, rivendicando maggiori opportunità lavorative, per essere motori di un cambiamento nel trend di sviluppo del Paese basato su una parità salariale e pensionistica effettiva”. Maria Candida Elia, Presidente della Fondazione FIDAPA, ha aggiunto: “La Fondazione Fidapa è stata ed è lieta di collaborare con la Global Thinking Foundation nell’organizzazione di eventi per promuovere e sostenere progetti con l’obiettivo comune di contrastare ogni violenza di genere, soprattutto la violenza economica che è poco conosciuta, perché subdola e quasi sempre perpetrata nell’ambito familiare. Per questo, Global Thinking Foundation e la Fondazione Fidapa sottoscriveranno una convenzione per dare vita a iniziative a sostegno delle donne e delle famiglie, soprattutto di quelle più svantaggiate, nell’ottica di promuoverne l’affermazione in ogni campo e di contribuire ad eliminare gli ostacoli che di fatto impediscono la piena valorizzazione delle donne”.

Catanzaro contro la disparità di genere

Concetta Carrozza, Assessora alle Pari opportunità del Comune di Catanzaro, ha sottolineato: “Il Comune di Catanzaro continua a supportare tutte le iniziative finalizzate al contrasto della disparità di genere e alla realizzazione di una vera uguaglianza fra uomini e donne. Ospitare gli eventi organizzati dalla Global Thinking Foundation è un onore e un dovere, perché forse come mai prima, nell’epoca contemporanea, le differenze di genere sono state così ampie ed evidenti come durante la pandemia da Covid-19. La tragedia sanitaria che ha colpito il Pianeta ha reso ancora più drammatiche le disparità fra uomini e donne. Parlarne, discuterne, approfondire è la strada maestra che Istituzioni e associazioni sono obbligate a seguire per evitare che fenomeni come la violenza economica – al centro del dibattito previsto qui a Catanzaro – non ritornino nell’oblio, ma vengano combattuti ed eliminati”.

L’evento

L’ingresso alla mostra e la partecipazione agli eventi sono gratuiti. Per partecipare agli eventi serali è necessario registrarsi al sito www.liberedivivere.com/tappe/. La mostra tematica si compone di 3 aree che saranno rese disponibili anche in animazione 3D: le graphic novel originali sulle disuguaglianze di genere: le prime due dedicate ai temi della parità salariale e della prevenzione ai femminicidi, e le successive due dedicate alle vite di donne straordinarie che si sono battute per i temi di rispetto, diversità e inclusione; illustrazioni inedite: realizzate da giovani fumettiste/i sul tema della violenza economica; la rappresentazione di 5 eroine del fumetto, da Wonder Woman, Eva Kant, Mafalda fino a Valentina e Solange: un percorso storico dalla II Guerra Mondiale a oggi, attraverso la lettura delle cinque eroine e del messaggio sociale che si può trarre da un linguaggio a diffusione ampia e trasversale tra le generazioni, chiamate a identificarsi con nuove eroine di oggi attraverso il metodo AVD 1.0. Legata ai goals globali 4, 5 e 8 dell’Agenda 2030 dell’ONU, obiettivo della mostra è informare e sensibilizzare, soprattutto le nuove generazioni, sui temi della violenza economica che molte donne subiscono, spesso nell’indifferenza e nell’ignoranza della società civile. A tal fine l’utilizzo della letteratura disegnata per raccontare vicende di prevaricazione, anche all’interno della famiglia, può contribuire a un “cambio di visione”, ad una maggiore consapevolezza, da parte dei giovani, di problematiche che costituiscono non solo un vulnus nei confronti delle donne ma anche un ritardo complessivo nell’economia di un Paese. La mostra, con i suoi eventi e spettacoli, sarà l’occasione per raccontare un percorso culturale itinerante per la cittadinanza, le scuole e le famiglie che farà tappa nei prossimi mesi a Giovinazzo (BA) e Catanzaro, per terminare a Parigi il 22 novembre.

Global Thinking Foundation

Fondata nel 2016, Global Thinking Foundation nasce con la missione di promuovere l’educazione finanziaria, rivolgendosi agli adulti ed alle famiglie, con una particolare attenzione alle donne ed all’uguaglianza di genere. La fondazione ha intrapreso un percorso di innovazione e di ricerca in quest’ambito, sviluppando progetti per la diffusione della cittadinanza economica e sostenendo un approccio valoriale all’economia e alla finanza. L’impegno di GLT Foundation è quindi volto a sostenere una cultura consapevole del risparmio e della sua gestione: l’educazione finanziaria rappresenta infatti un obiettivo necessario, che deve essere accompagnato da un processo di miglioramento delle politiche attive di welfare sociale per migliorare la partecipazione delle donne al mondo del lavoro e la piena inclusione nella società odierna.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sede Anas Catanzaro a rischio chiusura, giovedì la riunione risolutiva

manfredi

Rinascita Scott, in 89 ammessi all’abbreviato. Il 27 gennaio in aula bunker a Lamezia

Damiana Riverso

Minacce al figlio di Gratteri, Spirlì: “La ‘ndrangheta una catasta di letame”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content