La Regione Calabria contro la ‘ndrangheta: impiego alle vittime e sostegno agli imprenditori che denunciano

Occhiuto e l'incontro con l’imprenditore Antonino De Masi, da anni sotto scorta dopo aver denunciato la criminalità organizzata
calabria

L’assunzione di sei persone vittime del terrorismo e della criminalità organizzata e la nuova legge a sostegno degli imprenditori che denunciano le cosche e il racket delle estorsioni: la Regione accelera su un doppio binario nella lotta alla ’ndrangheta.

La Regione Calabria assume 6 vittime di terrorismo e della criminalità organizzata

La Regione Calabria assume 6 vittime di terrorismo e della criminalità organizzata

Sul primo fronte, l’annuncio è di ieri: sul sito della Regione è consultabile la manifestazione di interesse per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato, tramite chiamata diretta nominativa, di sei persone con profilo professionale di operatore. Il bando, spiega una nota, “è riservato alle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata e alle vittime del dovere, nonché al coniuge e ai figli superstiti, ovvero ai fratelli conviventi e a carico qualora siano gli unici superstiti dei soggetti deceduti o resi permanentemente invalidi”. Con queste qualifiche è necessario essere iscritti ai Centri per l’impiego della Regione Calabria. Il reclutamento è stato programmato dalla giunta regionale su proposta dell’assessore Filippo Pietropaolo.

Occhiuto, la legge a favore degli imprenditori che denunciano

Per quanto riguarda invece la nuova legge in favore degli imprenditori che denunciano, è confermato l’impegno per la rapida approvazione in Consiglio regionale. Ieri il governatore Roberto Occhiuto ha incontrato alla Cittadella di Catanzaro l’imprenditore Antonino De Masi, da anni sotto scorta dopo aver denunciato le pressioni della ’ndrangheta, e promotore del testo che oggi sarà in seconda commissione e lunedì all’esame dell’assemblea di Palazzo Campanella.

Lettera aperta

Sotto i riflettori, nel corso dell’incontro con De Masi, proprio la proposta di legge che, ispirata dallo stesso imprenditore con una lettera aperta lo scorso settembre, è stata firmata da tutti i capigruppo in Consiglio regionale. “Andiamo in Consiglio – ha detto Occhiuto rendendo noto l’incontro con una storia su Instagram – e approviamo auspicabilmente con il voto di tutti, della maggioranza e dell’opposizione, questo testo di legge in favore degli imprenditori che si sono ribellati alla ’ndrangheta. La legge serve anche a stimolare un dibattito a livello nazionale”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Gli allievi dell’associazione vincitrice salgono sul gradino più alto del podio 16 volte nella propria categoria e classe. In pista più di 1.000 ballerini
Tajani gli ha nominati, rispettivamente, presidente del Consiglio nazionale e responsabile della Conferenza dei segretari regionali
Il via a “Gli scacchi in carcere”, tutti i dettagli durante la presentazione presso la sala concerti del Comune
Il caso
Nei confronti del sacerdote è stata disposta la vigilanza radiocontrollata. Wanda Ferro: "Fare al più presto luce su questi inquietanti episodi"
Resistono ancora clima e temperature miti al Sud, da metà settimana però il maltempo raggiungerà anche la Calabria
Tre le assoluzioni da ribaltare in condanna. Il magistrato ha chiesto il riconoscimento dell'associazione crollata in primo grado
La figura dell'alto funzionario della Polizia sarà celebrata domani anche con l'inaugurazione del murale realizzato dagli artisti Luigi Perenz e Angela Panetta
Zaini, pigiamini, scarpe e biberon: oggetti quotidiani di famiglie normali, di colpo scomparse, trovano posto sotto una teca
Documentati diversi episodi di maltrattamenti, agiti quasi quotidianamente nei confronti della bimba, spesso anche davanti agli altri bambini
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved