La Regione Calabria istituisce il registro sull’endometriosi

Il Consiglio regionale, inoltre, ha approvato all’unanimità la proposta di legge di iniziativa del consigliere Comito
endometriosi

“Ringrazio tutti i colleghi consiglieri regionali, di maggioranza ed opposizione, per avere condiviso e approvato la proposta di legge con la quale si riconosce la rilevanza sociale dell’endometriosi e si procede all’istituzione del registro regionale. E non posso che ringraziare anche il presidente Occhiuto, che mi ha incoraggiato a lavorare sull’argomento dal momento esatto in cui gliene ho parlato”. All’indomani della seduta di Consiglio regionale, il capogruppo di Forza Italia Michele Comito commenta così l’approvazione della proposta di legge 164/XII che prevede modifiche e integrazioni alla legge regionale n. 28 del 3 agosto 2018.

Una proposta di iniziativa del consigliere Comito e che vede tra i firmatari anche i consiglieri Straface, Gentile, De Francesco, Montuoro, Laghi e Graziano, i quali hanno fornito il loro importante contributo.

Una proposta di iniziativa del consigliere Comito e che vede tra i firmatari anche i consiglieri Straface, Gentile, De Francesco, Montuoro, Laghi e Graziano, i quali hanno fornito il loro importante contributo.

Una patologia complessa

“L’endometriosi – spiega Comito – è una patologia complessa della quale non si conoscono le cause, nonostante diverse teorie fisiopatologiche avanzate. Arrivare tardivamente alla diagnosi può essere causa di conseguenze organiche e cliniche devastanti, in particolare quando la malattia invade altri organi. Ecco perché è fondamentale una precisa conoscenza della malattia ed è necessaria una continua campagna divulgativa di sensibilizzazione”.

Il registro regionale sull’endometriosi

Con la proposta di legge è stato inoltre meglio definito il registro regionale, con in previsione la creazione di un elenco di professionisti di più branche specialistiche che, a vario titolo, possano essere un riferimento volontario e gratuito per le pazienti: e quindi ginecologi, chirurghi, urologi, gastroenterologi, radiologi, terapisti del dolore, fisiatri, fisioterapisti, infermieri, psicologi, nutrizionisti. Il consigliere Comito dà atto inoltre dell’impegno di diverse associazioni di volontariato che con la loro opera “hanno contribuito a diffondere la conoscenza della malattia, favorendo quindi una più rapida diagnosi”. Tra le iniziative menzionate, quella di “Endopank: sediamoci sul giallo”, una panchina gialla installata in ogni città o paesino con indicazioni tramite Qrcode sulla natura della malattia.

Ambulatori dedicati

Con l’iniziativa legislativa, suggerito di organizzare ambulatori dedicati presso le unità operative di Ginecologia negli ospedali Hub e Spoke, e Centri ancor più specifici e attrezzati distribuiti su tutto il territorio regionale. Infine, nel riconoscere la preziosa attività delle associazioni di volontariato, come quella del Telefono giallo gestito dal sodalizio “La voce di una è la voce di tutte”, si è stanziato un piccolo contributo economico, mentre altro contributo è stato stanziato per la realizzazione di manifestazioni e materiale divulgativo. Ma è in particolare alla dottoressa Carmen Amato, dell’associazione “La voce di una è la voce di tutte”, che va il ringraziamento dell’on. Comito, per aver “contribuito in maniera sostanziale alla stesura della legge stessa, fornendo quel supporto di esperienza e competenze che ha impreziosito il nostro lavoro”.

“Tenere accesa l’attenzione verso questa malattia”

“Ogni 28 marzo – conclude l’esponente di maggioranza – celebreremo la giornata regionale dell’endometriosi in concomitanza con la giornata mondiale. Un modo per tenere sempre accesa l’attenzione verso una malattia che può diventare invalidante e verso la quale, in questo caso, la politica ha fatto fronte comune superando ogni steccato, con l’obiettivo, per quanto di propria competenza, di fornire un supporto concreto alle iniziative di carattere prettamente scientifico”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La cardiologia e la cardiochirurgia calabrese per volare come una “Ferrari” hanno bisogno di nuove strutture, un maggiore numero di medici e posti letto
L'Intervista
Alla tre giorni medico-scientifica dal tema "Cuore e dintorni" il top della cardiologia calabrese e italiana
Si tratta di uno sciame sismico che dovrebbe esaurirsi in pochi giorni, con fenomeni per lo più non percepibili alla popolazione
Il vicepremier e segretario di Forza Italia:"Il voto dato al nostro partito è l'unico utile, perché andrà al Partito popolare europeo
Forti aumenti di prezzi e tariffe in tutto il comparto turistico e dei trasporti, con un aggravio di spesa da 780 milioni di euro
L'indagato, destinatario di una misura cautela in carcere, ha anche opposto resistenza agli agenti giunti sul posto per soccorrere la donna
Due persone tratti in salvo grazie all'intervento dei pompieri che con un'autoscala sono riusciti a liberarle facendole uscire dal balcone
Artifizi e raggiri nell'esecuzione dei contratti, rappresentando ai Comuni dati non corrispondenti al vero sulla raccolta dei rifiuti
L’associazione catanzarese Cam Gaia: “A fianco delle vittime… non siete sole. Abbiamo mezzi e strumenti per tutelarvi” 
L'uomo si è reso protagonista di numerosi atti vandalici e anche di una serie di aggressioni nei confronti di alcuni cittadini
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved