Calabria7

La Regione investe oltre tre milioni di euro per l’Istruzione tecnica superiore

regione calabria

La Regione Calabria ha stanziato circa 3,3 milioni di euro per finanziare interventi di rafforzamento dei percorsi di Istruzione Tecnica Superiore (ITS) e supportare, così, iniziative volte a favorire l’acquisizione da parte dei giovani calabresi di competenze aderenti ai fabbisogni dell’economia e delle filiere produttive regionali.

“A tali risorse – recita il comunicato diffuso dalla Regione – si somma il riparto delle somme ministeriali che destina alla Calabria circa 350mila euro. In linea con quanto previsto dal Piano territoriale triennale 2019-2021 di Istruzione Tecnica Superiore (ITS), la Regione Calabria attraverso la Manifestazione d’interesse intende sostenere le Fondazioni ITS nello sviluppo di percorsi da avviare nell’anno formativo 2020 rivolti a giovani e adulti, anche occupati, in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore e/o del diploma professionale conseguito in esito ai percorsi quadriennali di IeFP e Certificazione IFTS e titoli stranieri equipollenti”.

Opportunità di apprendimento innovativo

“Mettiamo in campo un’altra importante misura con cui incidere sul futuro professionale di un’ampia platea di giovani calabresi – ha affermato l’assessore all’Istruzione, Università, Ricerca scientifica e Innovazione Sandra Savaglio – che vogliono intraprendere percorsi alternativi al tradizionale sistema universitario. Attraverso gli ITS, i nostri ragazzi acquisteranno competenze di carattere specialistico e una cultura tecnico/scientifica di alto profilo. Attraverso un impegno di oltre 3,3 milioni di euro del POR Calabria 2014-2020 (quasi il doppio rispetto a quello precedente), intendiamo sostenere un’offerta formativa fortemente connessa al mondo del lavoro per la riqualificazione dell’economia regionale e l’innalzamento dei profili tecnici necessari alle imprese. L’obiettivo è quello di creare opportunità di apprendimento innovativo che porteranno a vera occupazione e crescita nella nostra Regione”.

Requisiti di ammissibilità

La Manifestazione di interesse fissa, dunque, le caratteristiche dei percorsi finanziabili nonché i requisiti di ammissibilità ed i criteri che saranno adottati in fase di valutazione dei Bandi di selezione degli allievi. I soggetti ammessi a presentare la propria candidatura sono le Fondazioni riconosciute dalla Regione Calabria e attualmente operanti sul territorio regionale, mentre sono ammessi con riserva i soggetti a cui è stata demandata la costituzione delle nuove Fondazioni ITS.

La proposta da presentare da parte di ogni singola Fondazione, infatti, dovrà comprendere la progettazione dei percorsi da avviare nell’anno formativo 2020 nel rispetto dell’area tecnologica di riferimento, tenuto conto anche della possibilità delle cosiddette curvature sugli specifici profili.

Redazione Calabria 7

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Regionali: ecco gli aspiranti consiglieri dell’area centrale della Calabria

bruno mirante

Bausone (Pd) ai vertici del suo partito: siete scadenti e scaduti

Maurizio Santoro

Melicchio (M5S): “Il mare non è una discarica, Regione Calabria si attivi”

Andrea Marino
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content