Calabria7

La “Tonnina” dell’istituto Pacioli di Catanzaro al Quirinale

La Fondazione Napoli 99, nella persona del  presidente Mirella Barracco, in occasione dell’incontro  “La Scuola adotta un monumento” (in collaborazione con il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e del ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) ha inteso invitare al Quirinale, per giorno 11 novembre, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio  Mattarella, la professoressa Patrizia Spaccaferro, per l’impegno, la dedizione e la passione profusa nel portare avanti, in un percorso lungo ed articolato, il progetto che ha avuto come protagonista la “Tonnina”, storico stabilimento industriale della Le.Do.Ga, di Catanzaro Marina.

Monumento di archeologia industriale

La sua ciminiera, in un’area ripetutamente bombardata nel 1943, dopo il recupero, è divenuto un raro monumento di archeologia industriale, che nella sua imponente bellezza e maestosità, si erge nei pressi della foce del fiume Corace, dominando il suggestivo paesaggio della località marinara di Catanzaro e l’area riutilizzata dalla sede Pacioli, dell’I.T.E. “Grimaldi-Pacioli”.

Una grande emozione

Questo prestigioso riconoscimento dato all’istituzione scolastica, da tutta Italia cui parteciperanno 15 scuole, di cui soltanto 5 saranno di scuole secondarie superiori, è stato accolto con enorme soddisfazione dalla stessa dirigente Grazia Parentela, la quale accompagnerà, al Quirinale, innanzi al Presidente della Repubblica Italiana, Patrizia Spaccaferro che, con grande orgoglio e gratificazione, rappresenterà l’I.T.E “Grimaldi-Pacioli” e l’intera Calabria. Questo importante evento premia il lavoro certosino profuso nelle intense ricerche di ricostruzione di episodi, di testimonianze, di personaggi e di utilizzo di rari recuperi di cimeli e di materiale fotografico, sviluppatisi sempre all’impronta della genialità, dell’entusiasmo e dell’inventiva spontanea,  profusi in un guidato ed inesauribile lavoro di squadra, che ha visto non solo gli studenti (“Monument’s Boys & Girls”), i genitori ed il personale scolastico, ma ha anche ricevuto  il prezioso apporto di storici, di esperti, di testimoni del passato, di pescatori e di tanta gente che, a vario titolo, ha prestato il suo contributo pratico e tecnico dal grande valore umano e di inestimabile collaborazione.

Tanti riconoscimenti

È stato un percorso pluriennale che aveva lo scopo di aprire la scuola al territorio e di valorizzare un prezioso “bene comune” di straordinario valore, un heritage, un’eredità culturale fuori dal tempo che è servito per unire il  passato e il  presente,  per ritrovare le proprie  ataviche radici e per sottrarre poi dall’oblio la memoria storica e per diffondere la conoscenza di uno dei più grandi ed operosi insediamenti industriali calabresi: la Ledoga, del Villaggio Marina che ha operato dal 1925 al 1955.Notevoli e prestigiosi in campo nazionale sono stati i riconoscimenti dati alla Tonnina, con il conferimento della medaglia d’oro presso il Palazzo Reale di Napoli per un video-documentario aggiunto all’importante Atlante dei Monumenti Adottati dalle Scuole Italiane”; l’iniziativa “Abbraccia Italia”; l’inserimento nella collezione Google App Arts e Culture; il  primo posto al concorso “I Love science” con un articolo scientifico premiato al “Gran Galà della Ricerca” presso l’auditorium dell’Università Magna Graecia; il coinvolgimento all’evento “Pnsd On The Road: Erasmus – DiCultHer.  Tanti i servizi digitali culturali e fotografici di alto valore nazionale elaborati sui progetti ideati e realizzati dalla prefessoressa Patrizia Spaccaferro, negli anni dal 2016 a luglio 2018, nel periodo in cui il Pacioli, dell’I.T.E. “Grimaldi-Pacioli” era diretto dalla professoressa Maria Levato. L’ultima operazione culturale riconosciuta è stata la creazione del “Museo del mare all’ombra della Tonnina”, entrato nella rete museale del Comune di Catanzaro, che si presenta come un contenitore culturale che racchiude le origini storiche di Catanzaro Marina, che dal mare assieme alle industrie del tempo, ha tratto le sue ragioni di vita, la sua economia, le sue tradizioni, la sua cultura. In occasione dell’inaugurazione del Museo, avvenuta il 9 giugno 2018, è stato anche presentato il volume “L’alba della Tonnina. Un futuro per il passato” pubblicato dall’Istituto a cura della stessa professoressa Spaccaferro. Il 4 luglio 2018, per il “Museo del mare all’ombra della Tonnina”, la conduttrice televisiva Francesca Rettondini, ha realizzato il servizio, “Il Viaggio di Francesca Rettondini per le bellezze della Calabria”, come pure col video sulla Tonnina e spot del Museo il Pacioli ha partecipato all’importante kermesse cinematografica del Magna Graecia Film Festival edizione 2018, diretta da Gianvito Casadonte. In conclusione, la Dirigente Parentela, “con gioia e soddisfazione esprime immensa gratitudine alla Fondazione Napoli 99 e al suo illustre Presidente, Mirella Stampa Barracco, per il prestigioso valore civico, sociale e culturale dato al progetto nazionale “La Scuola adotta i Monumenti della Nostra Italia” e per aver saputo cogliere il valore educativo, sentimentale e la memoria storica di Catanzaro Marina e del monumento della Tonnina”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus, Estate 2020: le nuove regole

Mirko

Coronavirus, ministro Azzolina: si va verso proroga chiusura scuole

Andrea Marino

Coronavirus, riparte la somministrazione dei vaccini al Pugliese-Ciaccio di Catanzaro (VIDEO)

Giovanni Bevacqua
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content