La vicenda del lido Jonio e l’appello di Grampone: “Il Comune di Catanzaro non riconosce i miei diritti”

Continua a tenere banco la querelle sullo stabilimento balneare di Giovino: "Da oltre venti mesi nessuno riesce a fornirci la documentazione richiesta"
lido jonio

“Quello che io chiedo è un mio diritto, non un favore”. Aniello Grampone torna a far luce sulla controversia che riguarda il Lido Jonio, i proprietari, i gestori e il Comune di Catanzaro. Assieme a sua moglie Matilde Talotta (con cui gestiva la struttura in località Giovino), Grampone sostiene che “da oltre venti mesi proviamo a fare accessi agli atti e interventi presso il Comune per elemosinare un nostro diritto, cioè chiedere la documentazione approvante del completamento della Scia inerente allo stabilimento balneare”.

Scia edilizia del 2014 (oggetto di tutta la querelle) che, rimarcano con fermezza i due coniugi, “non è stata mai realizzata e ultimata, ne abbiamo le prove. Nell’ultimo appuntamento dello scorso dicembre al Comune, ci era stata promessa la convocazione di una commissione straordinaria per dare esito alla nostra richiesta di consultare questa famosa documentazione. E ancora siamo in attesa: l’istanza di accesso agli atti muore in sé stessa. In ragione di cosa una pubblica amministrazione continua a prorogare la concessione demaniale laddove questa Scia resta aperta?”.

Scia edilizia del 2014 (oggetto di tutta la querelle) che, rimarcano con fermezza i due coniugi, “non è stata mai realizzata e ultimata, ne abbiamo le prove. Nell’ultimo appuntamento dello scorso dicembre al Comune, ci era stata promessa la convocazione di una commissione straordinaria per dare esito alla nostra richiesta di consultare questa famosa documentazione. E ancora siamo in attesa: l’istanza di accesso agli atti muore in sé stessa. In ragione di cosa una pubblica amministrazione continua a prorogare la concessione demaniale laddove questa Scia resta aperta?”.

LEGGI ANCHE | Non tentò di favorire il proprietario di un lido, assolto dirigente del Comune di Catanzaro

LEGGI ANCHE | Tentò di favorire il proprietario di un lido, dirigente del Comune di Catanzaro rischia processo

LEGGI ANCHE | Crolla l’accusa di tentata concussione ad un lido di Catanzaro, scagionati poliziotto e imprenditore

LEGGI ANCHE | Tentata concussione a Catanzaro, la Procura in appello contro poliziotto e imprenditore

LEGGI ANCHE | Sigilli e ordinanza comunale violati, indagati gestori di un noto lido di Catanzaro

LEGGI ANCHE | Tentò di favorire proprietario di un lido, chiesta la condanna per dirigente del Comune di Catanzaro

LEGGI ANCHE | Non ci fu tentata concussione ai danni di un lido di Catanzaro, poliziotto scagionato anche in appello

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Entrambi sarebbero in attesa di primo giudizio. A vigilare sui cortili della prigione c'era un solo agente
La strada è stata provvisoriamente chiusa al traffico. Il personale di Anas è sul posto per la gestione della viabilità
Un’opera rock di assoluto valore artistico, storico e culturale, che ci riporta al popolo dei Bretti e al mito di Donna Brettia
Edison Malaj è deceduto schiacciato da una lastra di cemento mentre lavorava nel piazzale delle ex cantine sociali di Frascineto
Al "Ceravolo" una partita equilibrata con brivido finale per i giallorossi, che salgono a 39 punti
L’uomo è stato portato in elisoccorso all’Annunziata di Cosenza. La strada fortunatamente non era trafficata al momento dell’incidente
"Si sta cercando di delocalizzare il poco rimasto nel capoluogo che fino a ora rendeva la stessa realtà, e l'area più centrale della Calabria, attrattivi"
Dirigenti dell’Anas, indagati per presunta corruzione, avrebbero fornito informazioni riservate sulle gare. Tutto ruota intorno alla Inver
È il caso di un uomo di 74 anni. Una Tac alla testa ha rivelato la presenza di un ago per l'agopuntura che stava causando un’emorragia cerebrale
Il Coruc, Comitato regionale universitario di coordinamento della Calabria, ha dato l'ok definitivo
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved