Ladre-bambine in azione: sorelline di 12 e 16 anni fermate dopo un furto da mezzo milione di euro

L'episodio è avvenuto la mattina della vigilia di Natale: il proprietario di casa ha inseguito le ragazzine dopo essersi accorto dell'effrazione
rapine cosenza rende

Monza due sorelle di 12 e 16 anni sono state bloccate dalla polizia dopo aver rubato da un appartamento borse di lusso, gioielli e orologi del valore complessivo di circa 500 mila euro. L’episodio è avvenuto la mattina della vigilia di Natale. Il proprietario di casa, che ha chiamato il 112, ha inseguito in strada le baby-ladre dopo essersi accorto dell’effrazione. Il colpo era infatti avvenuto pochi minuti prima, mentre l’uomo e la moglie erano fuori per ultimare gli ultimi acquisti natalizi.

L’intervento del padrone di casa

L’intervento del padrone di casa

 Quando il marito è rientrato a casa, ha subito capito che il suo appartamento era stato svaligiato da poco. Affacciandosi alla finestra ha visto quelle che gli sembravano due bambine allontanarsi con le borse di marca della moglie infilate nelle braccia e ha deciso di rincorrerle. Arrivato in strada ha gridato, per chiedere aiuto ai passanti e un dirimpettaio lo ha raggiunto, ha chiamato il 112 e poi lo ha aiutato a bloccare le due baby ladre.

L’intervento della polizia

 Quando gli agenti sono arrivati sul posto hanno trovato le due minori, entrambe di origini slave, sedute sul marciapiede con il padrone di casa e un vicino in piedi davanti a loro. L’uomo ha spiegato di averle viste dalla finestra mentre si allontanavano con diverse borse di valore in mano, di proprietà della moglie, e di essere riuscito a fermarle grazie all’intervento di un altro residente della zona.

Nelle borse trovati gioielli e orologi di lusso

 Addosso alle due sorelle gli agenti hanno trovato cacciaviti e forbici, oltre a un pezzo di plastica ricavato dal flacone di uno shampoo, utilizzati per manomettere la serratura dell’abitazione. Nelle borse rubate le ragazzine avevano nascosto i gioielli e orologi di lusso.

Arrestata la 16enne, non imputabile la 12enne

 La 16enne, con già alle spalle diversi precedenti penali a partire dal 2018, è stata arrestata per furto con scasso e accompagnata al Cpa di Genova. La sorellina, incensurata, non essendo imputabile per la giovane età, è stata invece affidata al legale della famiglia che si trova in Francia, arrivato in Italia nelle scorse ore per prenderla in custodia. Le due sorelle vivevano da qualche tempo sole in Italia, affidate a conoscenti e pronte a spostarsi da un luogo all’altro senza alcuna supervisione da parte di un adulto.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Entrambi sarebbero in attesa di primo giudizio. A vigilare sui cortili della prigione c'era un solo agente
La strada è stata provvisoriamente chiusa al traffico. Il personale di Anas è sul posto per la gestione della viabilità
Un’opera rock di assoluto valore artistico, storico e culturale, che ci riporta al popolo dei Bretti e al mito di Donna Brettia
Edison Malaj è deceduto schiacciato da una lastra di cemento mentre lavorava nel piazzale delle ex cantine sociali di Frascineto
Al "Ceravolo" una partita equilibrata con brivido finale per i giallorossi, che salgono a 39 punti
L’uomo è stato portato in elisoccorso all’Annunziata di Cosenza. La strada fortunatamente non era trafficata al momento dell’incidente
"Si sta cercando di delocalizzare il poco rimasto nel capoluogo che fino a ora rendeva la stessa realtà, e l'area più centrale della Calabria, attrattivi"
Dirigenti dell’Anas, indagati per presunta corruzione, avrebbero fornito informazioni riservate sulle gare. Tutto ruota intorno alla Inver
È il caso di un uomo di 74 anni. Una Tac alla testa ha rivelato la presenza di un ago per l'agopuntura che stava causando un’emorragia cerebrale
Il Coruc, Comitato regionale universitario di coordinamento della Calabria, ha dato l'ok definitivo
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved