Calabria7

Lamezia Terme, immobile mafioso diventa sede dell’Avis

E’ stata inaugurata a Lamezia Terme, la nuova sede Avis in via Degli Oleandri 18. Una appuntamento importante perchè si tratta di una struttura, realizzata all’interno di un immobile confiscato alla criminalità organizzata.

All’ incontro–dibattito nel salone del Civico Trame presieduto dal presidente lametino di Avis, Luciano Fazzari, hanno preso parte il procuratore della Repubblica di Lamezia Salvatore Curcio che ha parlato di “Quando un bene confiscato diventa patrimonio sociale” mentre don Giacomo Panizza, fondatore della Comunità Progetto Sud si è intrattenuto su come “Il volontariato è esempio di legalità”.

A rappresentare l’amministrazione comunale il commissario prefettizio Francesco Alecci. L’associazione dei Volontari del Sangue è stata rappresentata da Franco Parrottino e Rocco Chiriano, rispettivamente presidente provinciale e regionale dell’Avis di Catanzaro ma soprattutto dal presidente nazionale Gianpietro Briola.

Dopo il dibattito al Civico Trame, lo spostamento nella nuova sede dove troverà posto anche la sezione lametina dell’Acmo ( Associazione calabrese malati oncologici) diretta da Annamaria Colosimo.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

La “Tonnina” dell’istituto Pacioli di Catanzaro al Quirinale

Maurizio Santoro

Sparatoria in condominio del Catanzarese, un arresto

Mirko

Ferrara Presidente Confindustria Catanzaro, plauso di Polimeni

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content