Calabria7

L’appello della sorella di Luca Cristello in TV: “Nessuno lo cerca più” (VIDEO)

“Chi l’ha visto?”, il noto programma TV in onda tutti i mercoledì sera su Rai 3, ieri 27 febbraio si è occupato della scomparsa di Luca Cristello, del quale non si hanno più notizie dal 17 maggio 2002. Il giovane è stato visto per l’ultima volta a Francica, nel Vibonese, suo paese d’origine.

Una scomparsa strana, da alcuni additata come “lupara bianca”, che ha visto, suo malgrado, protagonista un ragazzo all’epoca dei fatti 14enne. E sono già passati 18 anni dal quell’afoso mese di maggio, triste per tutti, soprattutto per i familiari, in particolar modo della sorella Rosa che, ai microfoni del programma condotto da Federica Sciarelli ha affermato: “E’ stato rapito, mio fratello è stato rapito. Aveva solo 14 anni, era solo un ragazzino e adesso nessuno lo cerca più”, Luca, che viveva e lavorava in Piemonte con la mamma (il padre era in Calabria), era rientrato a Francica per il matrimonio dell’altra sorella. Alcuni testimoni avevano raccontato ai carabinieri di aver notato per l’ultima volta il ragazzo in piazza, quando all’improvviso fu avvicinato da un’auto. Su quell’auto il giovane salì facendo perdere, di fatto, le sue tracce. Lo stesso veicolo, successivamente, sarebbe stato visto a Torino. Da qui in poi il nulla. E adesso, “Chi l’ha visto'” sta cercando di fare finalmente chiarezza su una scomparsa che lascia molti dubbi.

Cosa successe a Luca?

"Abbiamo mangiato il gelato è poi non l'ho visto più": gli appelli e le ipotesi all'epoca della scomparsa di Luca Cristello, la sera del 17 maggio 2002 a #Francica (#ViboValentia). "Salì su una Golf nera".[VAI ALLA PAGINA]→ http://www.chilhavisto.rai.it/dl/clv/Scomparsi/ContentSet-83c4a1ff-c2fa-4fdc-ac86-b239f4076dd7.html

Pubblicato da Chi l'ha visto? su Mercoledì 26 febbraio 2020

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Escursione con il brivido, si perdono con quattro bambini in Sila: ritrovati in piena notte

Mimmo Famularo

Petrolmafie, accolta l’istanza della Dda di Catanzaro: ricusato il giudice Macrì

Mimmo Famularo

Indagato per omicidio stradale l’ automobilista che investì un uomo il 21 agosto

Giovanni Caglioti
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content