Calabria7

L’arte di Nuccio Loreti alle “Fontane”. In mostra il toro Vitulus (PUBBLIREDAZIONALE)

Un ritorno in grande stile per l’imponente scultura “Vitulus”, realizzata dal poliedrico artista catanzarese Nuccio Loreti, che ritornerà a splendere, dopo oltre un anno di chiusura al pubblico, nella cornice del Parco Commerciale Le Fontane.

La forza catanzarese

L’opera, realizzata con la tecnica mosaico metal 3D, simboleggia un toro le cui caratteristiche di forza e strapotere fisico ben si sposano con l’antica popolazione catanzarese dei Vituli, da cui trae origine il nome Italia. “I Centri Commerciale rappresentano, per certi aspetti, delle piazze cittadine, in quanto svolgono una funzione d’aggregazione sociale. Per questo motivo ho accettato di esporre al Parco Le Fontane, perché l’arte ha bisogno di stare in mezzo alle persone ” – ha dichiarato Nuccio Loreti.

Nel video di lancio, realizzato in collaborazione con l’Associazione “Miss Dea dello Jonio” presidente Conny Severini, sei modelle in abito da sera sollevano la sontuosa stola rossa svelando l’imponente eleganza dell’opera che rompe il silenzio di una galleria in attesa della tanto sospirata riapertura completa. Un tripudio di forme e tensioni, di muscoli forgiati in un meraviglioso spazio dove centinaia di lame metalliche sono assemblate con furore creativo.  La scelta, da parte della direzione delle Fontane, di esporre l’opera di Nuccio Loreti non è casuale. La passione per il suo lavoro rende grande questo artista, che riesce a trasformare un pezzo di lamiera freddo e rigido in veri e propri capolavori che trasudano coraggio; lo stesso che, tutti noi, continuiamo a mettere in campo ogni giorno per superare la difficile situazione che stiamo vivendo. In pochi sanno che di recente Nuccio Loreti è stato inserito in un progetto per rendere omaggio all’artista siciliano, Arturo Modica, scomparso di recente, che nel 1989 realizzò l’imponente scultura del toro collocata a Wall Street come simbolo di rinascita e speranza dopo il crollo delle quotazioni in borsa.

L’esposizione vuole essere un segno di buon auspicio e rinascita per l’intera cittadinanza catanzarese capace di risollevarsi anche nei momenti di difficoltà. Il nostro augurio è che presto Vitulus possa varcare le frontiere italiane per intraprendere il viaggio che merita.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, quattro artiste si raccontano a ‘Jonathan’ (SERVIZIO TV)

nico de luca

‘Ndrangheta e droga dal Sud America in Calabria, il catanzarese Ierace lascia il carcere

Gabriella Passariello

Anas istituisce doppio senso di circolazione su tratto A2 sequestrato

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content