Lascia una lettera ai genitori e sparisce, sventato un suicidio nel Reggino: ritrovato dopo 4 ore

Il ragazzo, un 24enne di Cremona, è stato rintracciato dai carabinieri: aveva un coltello in mano e minacciava di togliersi la vita

Fortunatamente è durato poche ore l’allarme a Locri per la scomparsa di un ragazzo 24enne cremonese che, dopo aver scritto una lettera manoscritta di addio rivolta ai suoi genitori, dai chiari intenti suicidi, si era allontanato volontariamente dall’abitazione presso la quale stava trascorrendo le festività natalizie, facendo perdere le sue tracce.
A denunciarne la scomparsa il padre che, non avendo più notizie del figlio, si è rivolto ai Carabinieri di Locri. Immediatamente, raccolte le prime informazioni ed effettuati i primi accertamenti, su richiesta della locale Compagnia Carabinieri, è stato attivato dalla Prefettura di Reggio Calabria il piano metropolitano di intervento coordinato per la ricerca delle persone scomparse.

Rintracciato e fermato, era con un coltello in mano

Dopo 4 ore di ricerche ininterrotte, i Carabinieri hanno rintracciato, presso quella fiumara “Gerace”, il ragazzo che, alla vista dei militari, con un coltello nella mano, ha minacciato di togliersi la vita. Nasce così un canale comunicativo con il 24enne, ottenendo la possibilità di avvicinarsi cautamente senza che compisse l’estremo gesto.
Così, dopo una lunga opera di persuasione, l’uomo ha desistito dalla volontà suicida consegnando l’arma ai Carabinieri che lo hanno condotto in Caserma, ove il padre lo attendeva.
Il ragazzo è stato poi affidato alle cure del personale sanitario che lo hanno accompagnato all’ospedale di Locri.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L’ente bilaterale del turismo è un’associazione no profit che eroga servizi ai lavoratori e alle imprese aderenti allo stesso
Una circolare del ministero della Salute ha sollevato il problema rispetto a questa sostanza
Appuntamenti in favore delle famiglie e soprattutto dei più piccoli per trascorrere in serenità il fine settimana
Per lui non c'è stato nulla da fare. La Procura ha aperto un'inchiesta per ricostruire quanto accaduto
Nove tifosi della squadra rossoblù colpiti da Daspo, nei confronti di due indagati si ipotizza anche la rissa
Resta un disperso. Tre i feriti, due gravi, ma non in pericolo di vita
La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata entro le 12 del 2 marzo 2024
A bloccare i migranti sono stati i carabinieri che hanno anche sequestrato un barcone di 10 metri
Oltre 260mila euro di sanzioni amministrative irrogate e proposte di chiusura per 3 locali pubblici
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved