Latitante calabrese arrestato a Malpensa: arrivava da Dubai

Nel primo pomeriggio di oggi, presso l’aeroporto di Milano Malpensa, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Reggio Calabria, in stretta collaborazione con i militari della Compagnia di Gallarate (VA) e gli agenti della Polizia di frontiera aerea, hanno arrestato il latitante Giuseppe Iaria, 38enne di Melito di Porto Salvo (RC), ricercato dal marzo del 2016 in forza dell’ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dal Procuratore Generale di Reggio Calabria, dott. Bernardo Petralia.

Iaria, pluripregiudicato per reati in materia di armi e di stupefacenti, è stato condannato alla pena di 3 anni e 6 mesi di reclusione e all’interdizione dai pubblici uffici per anni 5 per aver favorito, nel 2005, la latitanza dei fratelli Giuseppe e Vincenzo Iamonte, entrambi ai vertici dell’omonima cosca di ‘ndrangheta egemone nel territorio di Melito di Porto Salvo e, al tempo, entrambi inseriti nell’elenco dei 30 ricercati più pericolosi.

Iaria, pluripregiudicato per reati in materia di armi e di stupefacenti, è stato condannato alla pena di 3 anni e 6 mesi di reclusione e all’interdizione dai pubblici uffici per anni 5 per aver favorito, nel 2005, la latitanza dei fratelli Giuseppe e Vincenzo Iamonte, entrambi ai vertici dell’omonima cosca di ‘ndrangheta egemone nel territorio di Melito di Porto Salvo e, al tempo, entrambi inseriti nell’elenco dei 30 ricercati più pericolosi.

Le ricerche svolte dai Carabinieri reggini – coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria diretta dal dott. Giovanni Bombardieri – hanno permesso di catturare Iaria all’atterraggio del volo proveniente da Zanzibar (via Dubai), località dove ha trascorso l’ultimo periodo di latitanza.

Al termine delle operazioni di rito Giuseppe Iaria è stato condotto presso il carcere di Busto Arsizio.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'anticiclone, con temperature superiori alla media e condizioni meteo che contribuiscono alla pessima qualità dell'aria, sta per farsi da parte
Approfittando della consistenza numerica e del caos creato all'interno dell’esercizio, i tifosi hanno trafugato generi alimentari e altri oggetti dagli scaffali
Il sindacato supporta lo Sciopero indetto da Cgil Fillea e Feneal Uil, Fiom Cgil e Uilm Calabria sulla sicurezza sui luoghi di lavoro
Molto bassi i valori delle regioni del Mezzogiorno, mentre quelle del Nord guidano la classifica nazionale
Una volta immesso nelle piazze di spaccio, lo stupefacente - a giudizio dei finanzieri - avrebbe potuto fruttare ricavi per oltre 120mila euro
Secondo le prime notizie, solo lievi ferite e un grosso spavento per i passeggeri della vettura in transito
I militari hanno deferito due uomini di 55 e 66 anni. Un'altra persona - sottoposta ai domiciliari - è stata invece segnalata a causa delle numerose violazioni alle prescrizioni imposte
l'inviato
Il riscatto di un territorio passa dall’avere case decorose, spazi per il tempo libero e condizioni igieniche accettabili. Nel rione Vaccaro tutto ciò manca
Il sondaggio: "Il 44% si sente inadeguato e insicuro". Studio di Unisona Live-Unicef
Durante l’operazione, i militari hanno individuato una cavità ricavata all’interno di un muro dell’abitazione, nella quale erano occultate diverse sostanze stupefacenti
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved