Latitanza finita: è stato arrestato a Malta il genero di Totò Riina

Comparendo in tribunale, l'uomo ha confermato la sua identità e ha espresso il consenso a rientrare in Italia
totò riina

Antonio Ciavarello, 50 anni, genero del defunto boss mafioso Totò Riina, è stato arrestato all’alba di stamani dalla polizia maltese che ha eseguito un mandato di cattura europeo emesso dal Tribunale di Brindisi il 24 gennaio del 2022. L’uomo si era rifugiato a Malta nel tentativo di sfuggire una pena detentiva definitiva. Lo riferiscono all’ANSA fonti del ministero dell’Interno maltese. Dopo settimane di indagini, la polizia ha circondato la residenza di Ciavarello nella popolosa località di Mosta, al centro dell’isola, prima di effettuare l’arresto. Comparendo in tribunale – aggiungono media locali – l’uomo ha confermato la sua identità e ha espresso il consenso a rientrare in Italia. (ANSA)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Sul posto sono giunti i mezzi del 118, ma per il giovane - italiano di famiglia marocchina - non c'è stato nulla da fare
"Ci hanno procurato un danno notevole perché ci costringeranno a ricomprare tutti gli infissi e ci vorranno almeno 80mila euro"
La classifica della Fondazione Gazzetta Amministrativa dei costi sostenuti nel 2022 da Regioni e capoluoghi di Provincia
Ha riportato la rottura del setto nasale. Alla base dell'aggressione ci sarebbero dei futili motivi
Al momento dell'incendio, nell'abitazione c'era il solo proprietario che non ha riportato alcun danno
La giovane, seguita nel percorso dalla professoressa Marinzia Cordiano, ha brillantemente superato le due fasi
Una scelta che ha ricevuto anche il plauso della famiglia Morricone attraverso una lettera firmata da uno dei figli del maestro
I Vigili del Fuoco lo hanno estratto dalle lamiere insieme ad un altro giovane di venti anni che viaggiava con lui
Alessandro Besentini e Francesco Villa si sono distinti per la capacità di intrattenere gli spettatori con alcuni sketches conosciuti in forma ridotta nei loro programmi tv
La Perla del Tirreno si converte alle vacanze di lusso. Lo scorso anno si sono registrate 500mila presenze e, solo dalla tassa di soggiorno, il Comune ha incassato un milione e 150 mila euro
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved