Calabria7

“Latte ovino, Oliverio convochi il tavolo della filiera regionale”

coldiretti calabria,

“La responsabilità ci impone di affrontare la situazione tempestivamente, prima che la situazione sul prezzo del latte ovino in Calabria possa avere esiti imprevedibili e questo anche per  rimanere agganciati alla trattativa  sul prezzo del latte ovino a livello nazionale che inevitabilmente influenzerà e potrà avere esiti positivi anche per i pastori della nostra regione”. Questo quanto afferma il presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto (in foto).

“Chiediamo al presidente Oliverio – aggiunge – che in tal senso già si era impegnato, a convocare subito il tavolo di filiera regionale per affrontare la problematica in modo da contribuire a  restituire serenità ai pastori e alle loro famiglie, nonostante le evidenti criticità esercitando opportune  determinazioni per garantire un prezzo equo, stimolare meccanismi compensativi, entrare a pieno titolo negli aiuti concessi dallo Stato e sviluppare e attuare  azioni di promozione del nostro rinomato formaggio pecorino”.

“Dobbiamo essere protagonisti e lavorare intensamente – conclude Aceto – , nel sottolineare che in gioco in Calabria ci sono 6960 allevamenti e pascolano 254.742 pecore, che producono 320.994 quintali di latte destinato in buona parte alla produzione del pecorino crotonese DOP, di quello del Monte Poro in via di riconoscimento e di altri che identificano i territori di provenienza. Insomma lavoro vero!” .

redazione calabria 7

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Calciomercato, gli affari ufficiali delle squadre calabresi in B e C

manfredi

“Comune Catanzaro in gare d’appalto sta giocando al ribasso con diversamente abili”

Matteo Brancati

Riccio su estate catanzarese: “Manifesto funebre da dedicare all’amministrazione”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content