Calabria7

Lavoratori Carrefour, i sindacati raggiungono l’accordo sulla cassa integrazione straordinaria

protesta carrefour

“Le segreterie unitarie di Filcams Cgil – Fisascat Cisl – Uiltucs Uil, in seguito alla corposa protesta che ha visto stamattina protagonisti i dipendenti dei supermercati Carrefour di Catanzaro, Cosenza e Vibo Valentia, hanno raggiunto un accordo con l’amministratore delegato del Gruppo Perri che prevede l’avvio a breve della cassa integrazione straordinaria”. E’ quanto si legge in una nota unitaria di Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uitucs Uil.

“Tantissimi i lavoratori che si sono uniti questa mattina al sit-in davanti al centro commerciale Due Mari dopo che la chiusura di undici punti vendita li ha portati a restare a casa, senza essere licenziati, senza stipendio o ammortizzatori e senza certezze sul loro futuro. Al termine dell’incontro con l’ad Pasquale Perri, le tre sigle sindacali hanno ricevuto rassicurazioni non solo sulla partenza a breve delle procedure di cassa integrazione, ma anche sul futuro dei lavoratori che verranno tutti ricollocati seppur con un altro marchio. Il primo punto vendita ad aprire sarà quello del Centro Commerciale Due Mari, poi seguiranno gli altri”.

“Rimarremo comunque vigili”

“Filcams Cgil – Fisascat Cisl – Uiltucs Uil pur soddisfatti dell’esito della giornata dopo mesi di sollecitazioni e attese affermano: “Si tratta di un risultato importante, specie per un comparto economico così stagnante e in cui la maggior parte dei lavoratori sono monoreddito e impegnati nel ramo dei supermercati da oltre dieci anni. Ma rimarremo vigili finché non verrà aperta la procedura di cassa integrazione che possa così dare respiro ai dipendenti. Dipendenti che tuteleremo fino all’ultimo affinché nessun posto venga perso”.

 

Senza stipendio da tre mesi, lavoratori Carrefour: “Vogliamo risposte”

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, il 14 agosto parte ‘Marinfest” nel quartiere Lido

Matteo Brancati

Coronavirus, il problema della Sicurezza a Catanzaro

Mirko

Jessica e il suo caseificio, un affresco della Calabria che ce l’ha fatta

Maurizio Santoro
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content