Lavori al porto di Catanzaro, Iemma: “L’amministrazione non intende perdere tempo”

"Insieme con il sindaco - ha detto Iemma - abbiamo affrontato la questione porto con la stessa determinazione con cui ci stiamo occupando di altri temi"
Giusy Iemma

Sui lavori di completamento del porto, l’amministrazione comunale di Catanzaro “non intende perdere tempo” né “mancare un colpo”. È di oggi 10 agosto la trasmissione al ministero della Transizione Ecologica del verbale con cui l’Arpacal, che ha sempre garantito al Comune la sua collaborazione fattiva, ha validato le ulteriori indagini effettuate sull’ecosistema marino tramite il ‘ROV’, Remotely Operated Vehicle, il veicolo subacqueo che indaga, guidato da remoto, i fondali. Era stata la Commissione Tecnica di Verifica dell’Impatto Ambientale VIA/VAS presso il ministero a suggerire a palazzo De Nobili un supplemento di indagine, ciò allo scopo di implementare le analisi già fatte a suo tempo e rafforzare così i dati già in possesso del dicastero e contenuti nelle integrazioni chieste da Roma. Suggerimento accolto volontariamente dal Comune che infatti aveva affidato il monitoraggio con ROV lo scorso mese di luglio.

“Possiamo dire che ora non ci resta che attendere la VIA – ha commentato la vice sindaco con delega alle Politiche del Mare, Giusy Iemma. I nuovi dati confermano quelli emersi dalle precedenti indagini e cioè che sui fondali interessati dai lavori di completamento del porto non vi sono biocenosi di pregio. Quindi siamo fiduciosi sull’esito della procedura. Insieme con il sindaco Fiorita abbiamo affrontato la questione porto con la stessa determinazione con cui ci stiamo muovendo rispetto ad altri temi cruciali per il futuro della città. Manterremo quindi costante, da qui in avanti, l’interlocuzione con il ministero della Transizione Ecologica affinché i tempi dell’iter siano ragionevolmente brevi. Il porto serve a Catanzaro, alla sua economia e alle sue potenzialità di sviluppo – ha concluso Iemma – e la città aspetta ormai da troppi anni che su questa storia si scriva una volta per tutte la parola fine”.

“Possiamo dire che ora non ci resta che attendere la VIA – ha commentato la vice sindaco con delega alle Politiche del Mare, Giusy Iemma. I nuovi dati confermano quelli emersi dalle precedenti indagini e cioè che sui fondali interessati dai lavori di completamento del porto non vi sono biocenosi di pregio. Quindi siamo fiduciosi sull’esito della procedura. Insieme con il sindaco Fiorita abbiamo affrontato la questione porto con la stessa determinazione con cui ci stiamo muovendo rispetto ad altri temi cruciali per il futuro della città. Manterremo quindi costante, da qui in avanti, l’interlocuzione con il ministero della Transizione Ecologica affinché i tempi dell’iter siano ragionevolmente brevi. Il porto serve a Catanzaro, alla sua economia e alle sue potenzialità di sviluppo – ha concluso Iemma – e la città aspetta ormai da troppi anni che su questa storia si scriva una volta per tutte la parola fine”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Dai verbali non emergono violenze o costrizioni, ma per il gip "basta il rapporto di affidamento" tra insegnante e allieva "per neutralizzare l'efficacia del consenso"
Rimasta ferita anche una bambina, trasportata con l'elisoccorso all'ospedale
Nel corso dell'incontro sarà presentato il dossier elaborato dai circoli locali di Legambiente basato sulla campagna di monitoraggio effettuata su alcune aste fluviali
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved