Lavoro, Filcams Cgil: “No a esternalizzazione settore trasporti AZ”

“L’Az spa ha deciso di esternalizzare il settore dei trasporti, privandosi di 14 lavoratori dipendenti che per volontà dell’azienda andrebbero a finire in una cooperativa esterna”.

Lo denuncia la Filcams Cgil Calabria che, dopo un incontro con la proprietà e una successiva assemblea tra i lavoratori che operano nel centro distributivo, ha respinto con il consenso unanime degli iscritti la proposta dell’azienda. “Non si comprende – scrive la Filcams – quale sia la necessità da parte della proprietà di cacciare dal proprio organico questi lavoratori, né l’azienda lo ha specificato. Riteniamo che questa esternalizzazione sia semplicemente voluta per fare affari ed utili sulla pelle dei lavoratori. A seguito della decisione di respingere la proposta – continua il sindacato – dell’AZ spa, la proprietà ha dato il via ad azioni volte ad intimidire, convincere e rabbonire i lavoratori. I responsabili del centro distribuzione non perdono occasione per fermare singolarmente gli autisti nel tentativo di “consigliarli” ad accettare la “proposta” dell’azienda, pena il licenziamento. In pratica se gli autisti non si fanno licenziare – denuncia la Filcams – verranno licenziati! La proprietà – continua la nota – non si è fatta scoraggiare, comunque, nonostante il no dei lavoratori ed ha chiesto soccorso a qualche sigla sindacale che non ha nessuna rappresentanza nel centro distributivo e che, guarda caso, ha incontrato i titolari il giorno dopo l’assemblea tenuta dalla Filcams Cgil che chiede ai lavoratori di resistere e di non piegarsi alle pressioni che in queste ore e nelle prossime sicuramente aumenteranno.

Lo denuncia la Filcams Cgil Calabria che, dopo un incontro con la proprietà e una successiva assemblea tra i lavoratori che operano nel centro distributivo, ha respinto con il consenso unanime degli iscritti la proposta dell’azienda. “Non si comprende – scrive la Filcams – quale sia la necessità da parte della proprietà di cacciare dal proprio organico questi lavoratori, né l’azienda lo ha specificato. Riteniamo che questa esternalizzazione sia semplicemente voluta per fare affari ed utili sulla pelle dei lavoratori. A seguito della decisione di respingere la proposta – continua il sindacato – dell’AZ spa, la proprietà ha dato il via ad azioni volte ad intimidire, convincere e rabbonire i lavoratori. I responsabili del centro distribuzione non perdono occasione per fermare singolarmente gli autisti nel tentativo di “consigliarli” ad accettare la “proposta” dell’azienda, pena il licenziamento. In pratica se gli autisti non si fanno licenziare – denuncia la Filcams – verranno licenziati! La proprietà – continua la nota – non si è fatta scoraggiare, comunque, nonostante il no dei lavoratori ed ha chiesto soccorso a qualche sigla sindacale che non ha nessuna rappresentanza nel centro distributivo e che, guarda caso, ha incontrato i titolari il giorno dopo l’assemblea tenuta dalla Filcams Cgil che chiede ai lavoratori di resistere e di non piegarsi alle pressioni che in queste ore e nelle prossime sicuramente aumenteranno.

Alla proprietà chiediamo un atto di responsabilità – scrive il sindacato – verso i propri dipendenti e quindi il ritiro immediato della proposta di esternalizzazione! Siamo disponibili a trattare su eventuali problemi che insistono sul punto di distribuzione ed a ricercare tutte le soluzioni necessarie a risolverli purché siano condivise con i lavoratori. La Filcams Cgil non accetta e non accetterà imposizioni si sottolinea – unilaterali da parte di Az spa e richiama la proprietà a rispettare l’etica e la responsabilità sociale di impresa, nonché il codice etico del gruppo Coop Alleanza 3.0, al quale la società si è legata”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il medico personale ha acconsentito al ricovero e Bergoglio è stato già sottoposto a una tac toracica che avrebbe dato esito negativo
“Qui non si tratta di tecnicismi” ma del “tentativo della maggioranza di ribaltare le regole del voto” modificando “l’esito delle elezioni”
Il 'quinto uomo' è accusato di concorso anomalo nel tentato omicidio del 21enne di Bologna ridotto in coma irreversibile dopo un pestaggio
"Le mafie non fanno più uso di violenza ma trovano accordi anche con parte della pubblica amministrazione che si fa corrompere"
Mimmo Bevacqua: "Occhiuto fa bene a replicare al sindaco di Milano sui fondi europei non spesi da reindirizzare al Nord"
Sant’Anna Hospital comunica di aver provveduto al pagamento dei dipendenti con accredito delle mensilità fino a dicembre 2022
L'uomo pare non fosse nuovo a reati simili: difatti, si era già reso responsabile di medesime condotte in altri territori
"Un eroe sociale" se si considera che in Calabria per fare impresa bisogna lavorare il doppio rispetto alle altre regioni di Italia
Produzione cinematografica ospitata dalla cittadella fortificata bizantina affacciata con le sue otto torri sullo jonio ed il borgo marinaro
"Il nuovo codice degli appalti voluto da Salvini riporta il Paese indietro di 30 anni. Il subappalto a catena verrà scaricato sui lavoratori"
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved