Calabria7

Lavoro nero per 35 extracomunitari, imprenditore multato per 16.000 euro

condofuri

A San Lorenzo e Condofuri, comuni in provincia di Reggio Calabria, i Carabinieri hanno eseguito, nell’ambito di servizi volti al rispetto della normativa anti-Covid, verifiche a due grandi aziende locali attive nell’agricoltura intensiva, eseguendo, nel complesso, sanzioni amministrative pari a circa 16.000 euro nei confronti di un datore di lavoro.

Nello specifico, durante il controllo, i militari dell’Arma territoriale, del Reparto Tutela Agroalimentare di Messina e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Reggio Calabria, hanno identificato 35 cittadini extracomunitari, risultati non regolarmente assunti e sprovvisti della visita sanitaria obbligatoria, oltre che rilevato l’utilizzo nella coltivazione, di un pesticida, in assenza delle previste autorizzazioni, in violazione della normativa di settore. L’operazione si inserisce in un’azione di contrasto disposta dal Comando provinciale dei carabinieri di Reggio tesa a massimizzare i controlli, con il qualificato e determinante supporto delle componenti specializzate dell’Arma, sullo sfruttamento del lavoro sommerso e, visto l’approssimarsi delle festività natalizie, sul rispetto della normativa sulla produzione e commercializzazione dei prodotti agricoli destinati alla grande distribuzione a tutela dei consumatori.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Imbarazzo nel centrosinistra: Tansi “richiama” Bruni su un candidato Pd sotto processo

Sergio Pelaia

Abusivismo, sequestro fabbricato e denunciato 31enne senza titolo edilizio

Mirko

Sciopero Avr, il Comune eroga 1,4 milioni di euro. Solidale anche il presidente della Reggina

mario meliadò
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content