“Le violazioni di Marino e l’oscurantismo di Catanzaro Servizi”

“C’è una regola da sempre condivisa, che oggi l’amministratore di Catanzaro Servizi, Vitaliano Marino non può delegittimare. E’ quella della tutela dei lavoratori e soprattutto del riconoscimento delle rappresentanze sindacali.

E’ quanto dichiara in una nota il consigliere comunale di FareperCatanzaro, Fabio Celia.

E’ quanto dichiara in una nota il consigliere comunale di FareperCatanzaro, Fabio Celia.

“Quanto è avvenuto ieri , – scrive Celia – dopo che con una sua nota, l’amministratore di Catanzaro Servizi ha di fatto impedito una normale riunione sindacale della sigla UIL TuCS, instaurando una formula di nuove relazioni sindacali, sulla minaccia ed in particolare sul disconoscimento, fatto illegittimo, di quanti hanno una funzione di tutela dei lavoratori, la dice lunga sulla strada intrapresa dal management della Catanzaro Servizi, nonché sull’impronta che la gestione Abramo – che ha nominato Vitaliano Marino – intende instaurare in tema di relazioni sindacali.

Siamo di fatto sprofondati nel Medioevo – continua Celia – sul piano delle conquiste dei lavoratori e sul piano del confronto interno all’azienda Catanzaro Servizi, dove la componente politica espressa dalla maggioranza di Sergio Abramo non può non tenere conto degli indirizzi formulati in sede di Consiglio Comunale, oltre che non può non tenere conto della volontà che lo stesso Consiglio Comunale esprime e che, allo stato, sono stati puntualmente disattesi in termini di attuazione del contratto di lavoro ed, oggi in termini di aumento del monte orario per i lavoratori part-time, mortificando quelli full-time

E’ questa una aperta violazione del potere di indirizzo del Consiglio Comunale ed in particolare la violazione sfacciata di ogni regola di democrazia, sia essa politica che sindacale. Quella violazione che ha spinto l’amministratore della Catanzaro Servizi ad impedire una normale assemblea sindacale, annunciata in data 12 febbraio e cassata, immotivatamente dallo stesso in data 18 febbraio, procedendo d’imperio ad una riunione con altre sigle sindacali con esclusione della UIL TuCS.

L’oscurantismo – conclude Celia – ormai imperversa nella città capoluogo, è diventato il metodo di gestione, quello che annichilisce le umane coscienze e pensa – sbagliando – di dettare formule, sistemi e regole che sono in aperto contrasto con le consuetudini, con le regole più elementari di trasparenza, nonché con le normative vigenti. La città ormai è in evidente black-out”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved