Calabria7

L’editoriale: Coronavirus, “l’ultimo Katun” dell’Economia calabra nell’immobilismo del governo locale

di Danilo Colacino – Lombardia, Veneto e Liguria, governate come noto dal centrodestra, ma anche la ‘rossa’ Emilia-Romagna – rimasta a sinistra lo scorso 26 gennaio, avendo sbarrato la strada al progetto di leadership leghista – stanno programmando l’ormai arcinota Fase 2: il post lockdown da Coronavirus.

E il Sud?

Prende posizione con la Puglia, che tramite il capo della task force locale di virologi Pierluigi Lopalco parla oggi alla Gazzetta del Mezzogiorno di “serio rischio (eufemismo!) per il Meridione creato dal Nord”, ma intanto ha già predisposto un piano di ripartenza; la Campania, che al netto delle solite intemerate propagandistiche di Vincenzo De Luca ha pubblicato sul sito regionale una sorta di bando, utile a raccogliere le proposte delle forze produttive del territorio, e la Sicilia in cui Nello Musumeci – dopo essersi a lungo confrontato con il suo team di esperti – ha fatto riferire al parlamentino regionale dall’assessore alla Salute Ruggero Razza la volontà di non superare il 4 maggio in costanza della rigida quarantena sanitaria in atto dallo scorso 13 di marzo.

E la Calabria?

Niente da dire.

Non pervenuta o quasi, eccetto la generica dichiarazione di intenti del titolare della delega di Giunta al Turismo Fausto Orsomarso, che pare punti su una stagione turistica assai meno caotica del consueto con la riscoperta dei borghi antichi e una sorta di ‘distanziamento sociale da viaggio’ con pochi visitatori o villeggianti in luoghi prima inesplorati o poco battuti.

Sarà!

Magari è un primo passo in una situazione oggettivamente complicata e spiazzante per tutti, ma la brutta sensazione è che ai piani alti della Cittadella di Catanzaro non abbiano le idee chiare. Non sappiano insomma quali pesci prendere su come fronteggiare quello che si annuncia quale il più grande Katun (periodo temporale del calendario Maya pari a circa 21 anni) dell’Economia calabrese ai tempi del Covid-19.

Componente fondamentale, quest’ultima, non soltanto in ambasce per la terribile congiuntura planetaria quanto pure vittima di gravi deficienze, tutte peculiari, e con il pericolo concreto delle infiltrazioni ‘ndranghetiste sempre in agguato.

 

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

In bici nonostante gli arresti domiciliari, un arresto nel Catanzarese

Mirko

Crotone in seria A: i complimenti della Santelli

Andrea Marino

Scontro frontale su statale 106, tre feriti nel Catanzarese

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content