Calabria7

L’editoriale, Gettonopoli Catanzaro: sarà mica che dall’istanza del Codacons salta fuori qualche nome di…peso?

campo da tennis a catanzaro-alt

di Danilo Colacino – Ogni volta che si fa un passo in avanti nella direzione dell’equità di trattamento e la trasparenza, poi se ne fanno due indietro.

Ma sarà tutta colpa della politica? Non lo sappiamo, perché è come chiedersi se sia nato prima l’uovo o la gallina.

La domanda, peraltro una vexata quaestio, insomma è: di chi è la maggiore responsabilità?

Della classe dirigente, la quale non si cura di fare abbastanza per eliminare il bisogno della gente, o della stessa gente bisognosa che una simile classe dirigente elegge puntualmente, restandone attaccata alla mammella? Mah! Difficile dirlo.

Fatto sta che il lungo preambolo serve a mettere in luce come paia grave, o quantomeno parecchio anomalo, che non si trovino le determine sui costi sostenuti dal Comune di Catanzaro per certe ‘assunzioni’ di consiglieri.

Perché, insomma, nell’Albo Pretorio c’è un buco di ben 5 anni, dal 2012 al 2017. Solo una coincidenza o, per dirla…all’americana, un’operazione di cover up. Non è che, per caso, ci dobbiamo ancora una volta rifare al fu senatore a vita Giulio Andreotti, esclamando: “A pensar male, si fa peccato ma forse ci si indovina”?

Non è che manca qualche nome, e di peso, all’elenco degli stipendiati del passato? No. Ma che andiamo pensando e scrivendo.

Non sarà così e la risposta al vicepresidente del Codacons Francesco Di Lieto, che ha presentato una richiesta di accesso agli atti in merito, lo dimostrerà in modo inconfutabile.

Una grande riprova di correttezza data degli Uffici di Palazzo De Nobili, che a breve – ne siamo sicuri – sveleranno l’arcano, facendo luce negli angoli bui e acclarando l’inesistenza dei ‘rimborsi d’oro’ balenati in testa ai soliti malpensanti. 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Woodstock 50 anni dopo: confronto generazionale sullo Jonio

nico de luca

Nel 2018 aumenti maggiori per gas, luce e acqua

Carmen Mirarchi

Pentone, si inaugura l’albero natalizio delle cento ‘pezzottare’

nico de luca
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content