Calabria7

Lei è ancora viva, ma per l’Inps è morta: bloccata la pensione a una anziana di 70 anni

inps

Si è vista bloccare la pensione dal 30 giugno perché deve dimostrare… di essere viva. È rimasta decisamente sorpresa una donna di 70 anni di Balangero (Torino), quando ha chiamato in banca il 4 luglio chiedendo spiegazioni sul mancato accredito. “L’Inps ci ha comunicato che lei è morta”, è stata la risposta. Peccato che la persona deceduta è un’altra, omonima. Ma intanto la pensionata in vita non è ancora riuscita a venirne a capo della questione. A raccontare la curiosa vicenda è La Stampa. La donna è un’ex insegnante di Balangero, in pensione dal 2004. Secondo il suo racconto, all’Inps risulta morta dal 15 giugno e ora deve dimostrare di essere ancora in vita.

Il racconto

“Ho dovuto chiedere al comune di Balangero di produrre e rilasciarmi quella che si chiama Dichiarazione di esistenza in vita, e insieme alla fotocopia della mia carta d’identità l’ho spedita via mail prima, il 5 luglio alla banca, altrimenti mi avrebbero bloccato il conto corrente”, ha detto la 70enne al quotidiano. “Il 14 luglio ho mandato tutto anche all’Inps, sia di Torino che alla sede di Roma. Questo sempre tra una telefonata e l’altra, sperando che l’iter si sbloccasse”. E invece niente: “Ora sono già due mesi che non percepisco la pensione”, ha concluso sconsolata.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Percettore del reddito cittadinanza e spacciatore di droga, arrestato un 42enne

Alessandro De Padova

Asteroide enorme come un palazzo nel 2082 sfiorerà la Terra

Matteo Brancati

La pillola anti-Covid che dimezza ricoveri e decessi

Mimmo Famularo
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content