Calabria7

L’inviato del Papa in Ucraina coinvolto in una sparatoria, colpi contro il suo convoglio

L’inviato del Papa in Ucraina, il cardinale elemosiniere Konrad Krajewski, insieme a due vescovi, uno cattolico e uno protestante, e accompagnato da un soldato, oggi ha caricato il suo pulmino di aiuti e si è inoltrato dove “oltre i soldati non entra più nessuno” perché i colpi si fanno più fitti. In una delle tappe previste il gruppo è stato raggiunto da colpi d’armi da fuoco e il cardinale, insieme agli altri, si è dovuto mettere in salvo: “Per la prima volta nella mia vita non sapevo dove fuggire… perché non basta correre, bisogna sapere dove”, ha detto ai media vaticani parlando da Zaporizhia. Il cardinale sta bene.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Parroco senza Green pass si barrica dentro un ufficio postale

Mirko

Coronavirus, il vaccino Moderna potrebbe proteggere fino a 2 anni

Damiana Riverso

Uccide il padre con venti coltellate perché il volume del televisore era troppo alto

Maria Teresa Improta
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content