Calabria7

Litigano per la coda al bagno in un locale: finisce a coltellate

suicidio aulla

Si sono messi a litigare perché qualcuno avrebbe saltato la fila per andare al bagno. E così in un locale di Castenaso, nel Bolognese, è finita a coltellate. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, tre avventori – di età compresa tra i 30 e i 34 anni – sono stati assaliti da un altro gruppo di ragazzi, riportando lesioni e ferite da arma da taglio con prognosi fino a 15 giorni. I carabinieri hanno identificato i presunti aggressori, ossia quattro giovani tra i 22 e i 25 anni, ora denunciati per lesioni personali.

La dinamica

Come riporta Il Resto del Carlino, l’episodio è avvenuto la sera dell’8 luglio. Dagli insulti iniziali si è passati alle mani, con uno dei presunti aggressori che avrebbe tirato fuori dalle tasche un piccolo coltello, utilizzandolo contro il ragazzo reo – a suo dire – di aver saltato la fila. Solo a un mese di distanza i carabinieri di Castenaso e della compagnia di San Lazzaro sono riusciti a risalire all’identità dei giovani coinvolti, grazie alle testimonianze delle vittime e dei presenti.

La denuncia per favoreggiamento

– Nei guai, spiega il quotidiano bolognese, è finita anche la madre della fidanzata di uno dei ragazzi. La donna, 44 anni, era proprietaria dell’auto su cui il gruppo dei presunti aggressori si è allontanato quella sera. E come confermato dai filmati della videosorveglianza, era presente nel locale. È stata denunciata per favoreggiamento.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus in Italia, 7.548 nuovi casi e 59 decessi

Maria Teresa Improta

Bimba morta a Palermo, il Garante della privacy blocca i dati degli utenti ‘dubbi’ su TikTok

Antonio Battaglia

Coronavirus, protesta anti-chiusure: momenti di tensione davanti a Montecitorio

Damiana Riverso
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content